Costituzione italiana

Dopo il referendum costituzionale

“Il referendum costituzionale non è lo spartiacque sul futuro di un presidente del Consiglio, ma è lo spartiacque per capire se il Paese è governabile o no”. Così ha recentemente dichiarato Matteo Renzi ai giovani imprenditori di Confindustria. Se da…

Debito pubblico e revisione costituzionale

Nel 2012 il Parlamento ha modificato alcuni articoli della Costituzione, in particolare l’art. 81, introducendo il cosiddetto “pareggio di bilancio”, che in realtà afferma: “Lo Stato assicura l’equilibrio tra le entrate e le spese del proprio bilancio, tenendo conto delle…

Quel referendum che divide l’Italia

L’appuntamento è ad ottobre, ma è già evidente che rischia di assomigliare alla “sfida all’O.K. Corral”, la sanguinosa e leggendaria sparatoria che avvenne nel 1881 in un saloon di Tombstone, in Arizona, proprio nel mese di ottobre. I toni del…

1946-2016: la fine di un ciclo

Esattamente settanta anni fa iniziava un percorso costituente della durata di 18 mesi. Un cammino guidato dall’intento, da parte delle tre maggiori forze politiche, di unire l’Italia dilaniata dalla guerra. A conferma di ciò, la Costituzione della Repubblica fu approvata…

La ferita aperta delle leggi elettorali maggioritarie

Nel 1993, sulla spinta del referendum che aveva abrogato alcune parti della legge elettorale allora vigente, il Parlamento approvò una nuova legge elettorale (detta “Mattarellum”) con un sistema maggioritario per il 75% dei seggi, che fu sperimentato per la…

Acqua pubblica, tradimento di Stato

Quello che è avvenuto il 21 aprile alla Camera dei Deputati è un insulto alla democrazia. Quel giorno i rappresentanti del popolo italiano hanno rinnegato quello che 26 milioni di italiani avevano deciso nel Referendum del 12-13 giugno 2011 e…

La contrarietà dei costituzionalisti al progetto di revisione

Che tra i costituzionalisti il progetto di revisione presentato dal Governo godesse di scarso consenso era un fatto ben noto. Basterebbe infatti rileggere il testo delle audizioni di Alessandro Pace, tra i fondatori dell’Associazione italiana dei costituzionalisti, del 10 novembre…

Costituzione, chi la tocca è un traditore della patria

Diceva Gramsci che essere rivoluzionari significa sempre chiamare le cose con il loro nome, senza temerne le conseguenze. Ciò ci permette di dire che oggi viviamo nell’epoca meno rivoluzionaria dell’intera storia umana, l’epoca in cui i colpi di Stato sono ipocritamente detti governi…

Referendum: hanno perso le istituzioni repubblicane

Non credo che abbiano vinto gli ingegneri e gli operai, come dice il presidente del consiglio Renzi. Questa è la sua ennesima facile furberia demagogica. Sono più di quarant’anni che è stato dimostrato in lungo e in largo in tutti…

Alterità o fratellanza? La violazione dei diritti genera guerra e barbarie

Di certo si può tentare una lettura dell’attualità, dei suoi conflitti e dei suoi disequilibri alla luce della categoria dei diritti. Altrettanto indiscussa rimane l’idea che il principio di fratellanza cui fa riferimento proprio in apertura la Dichiarazione Universale…

1 3 4 5 6 7