Associazione per i popoli minacciati

Colpo di stato militare in Myanmar

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha condannato il colpo di stato militare in Myanmar e ha chiesto l’immediato rilascio del premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi e di tutte le altre figure politiche imprigionate. Il Myanmar…

Gli indigeni vanno in isolamento volontario mentre il presidente brasiliano latita

Diverse popolazioni indigene del Brasile hanno annunciato l’intenzione di ritirarsi in isolamento volontario per proteggersi dall’epidemia di corona nel Paese. Dopo due popoli dello stato federale di Maranhão, nel nord-est del Paese, anche gli Ashaninka, nell’ovest del Brasile, hanno deciso…

Mali: aumentano le aggressioni dei Dogon ai nomadi Peulh

In seguito alla morte violenta di 115 persone, uccise durante un attacco a un villaggio, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha accusato il governo del paese africano di essere corresponsabile di quanto accaduto. Da mesi la violenza tra Dogon…

APM chiede garanzie di sicurezza per Yezidi

Comunità di credo non musulmane hanno bisogno di una prospettiva per il futuro in Medio Oriente. Con davanti agli occhi la tragedia di oltre 3.000 donne e ragazze yezide rapite nel Nord dell’Iraq e ancora in mano alla violenza dello…

Siria del Nord: gravi accuse contro le forze di occupazione turche in Afrin

Arabizzazione, islamizzazione e divieti linguistici nella regione del Kurdistan siriano di Afrin. Gravi accuse sono state fatte dall’Associazione per i popoli minacciati (APM) contro le forze di occupazione turche nella regione kurda di Afrin nella Siria settentrionale. Mentre Donald Trump…

No alla propaganda di guerra turca in Germania!

Nell’ambito delle elezioni anticipate, il Presidente turco Erdogan e altri politici turchi vorrebbero tenere comizi elettorali anche in Germania. L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha chiesto un divieto per iniziative di propaganda elettorale di politici turchi in Germania. L’APM…

Honduras: arrestato il probabile mandante dell’assassinio di Berta Cáceres

Attiviste per i diritti umani indigene sono particolarmente in pericolo L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) saluta l’arresto di Castillo Mejia, ex-presidente dell’impresa edilizia Desarollos Energeticos SA (Desa), ex-membro dei servizi segreti militari honduregni e probabile mandante dell’assassinio di Berta…

Solidarietà con la popolazione del Rojava-Siria del Nord

Appello contro l’invasione turca di Afrin. Dal 20 gennaio 2018 l’esercito turco, insieme a gruppi islamisti, sta attaccando la regione di Afrin, un cantone del territorio autonomo del Rojava-Siria del Nord. La maggioranza della popolazione di Afrin sono curdi, yezidi…

In Etiopia cresce ulteriormente il pericolo di persecuzioni e arresti arbitrari

In seguito alla proclamazione dello stato d’emergenza in tutto il paese, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha messo in guardia la comunità internazionale sul pericolo di un intensificarsi delle persecuzioni e della repressione in Etiopia. Secondo l’APM, il nuovo…

Parlamento Europeo: il divieto di usare olio di palma come biocarburante tutela i diritti umani delle popolazioni indigene

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) saluta la decisione del Parlamento Europeo di vietare l’utilizzo di olio di palma come biocarburante. L’APM infatti ricorda che quasi ovunque la produzione dell’olio di palma comporta la violazione dei diritti territoriali dei popoli…

1 2 3