armi

18.02.2020

Da Genova a Catania, porti chiusi alla guerra

Da Genova a Catania, porti chiusi alla guerra

La nave saudita Barhi Yanbu ha attraccato la mattina di lunedì 17 febbraio verso le 11 al molo Gmt del porto di Genova, nonostante la protesta di organizzata dal Collettivo autonomo dei lavoratori portuali, a cui si sono uniti il coordinamento delle sinistre di opposizione di Genova (Partito Comunista dei Lavoratori, Sinistra… »

17.02.2020

Genova, presidio dei portuali contro l’arrivo della “nave delle armi”

Genova, presidio dei portuali contro l’arrivo della “nave delle armi”

Come annunciato nella pagina Facebook del Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali, da stamattina alle 7 è in atto un presidio all’ingresso del Ponte Etiopia per protestare contro l’arrivo nel porto di Genova della nave Bahri Yanbu, carica di armi destinata alla guerra in Yemen. “Nei mesi scorsi una mobilitazione partita dai… »

08.02.2020

A Genova si prepara la mobilitazione contro la “nave delle armi”

A Genova si prepara la mobilitazione contro la “nave delle armi”

Il collettivo autonomo lavoratori portuali di Genova ha lanciato una mobilitazione in previsione dell’arrivo della nave saudita Bahri Yanbu, che porta probabilmente armi destinate alla guerra in Yemen. La nave non ha effettuato gli scali previsti per le proteste inscenate in diversi porti europei e dovrebbe arrivare a Genova… »

20.01.2020

La resistibile ascesa di RWM Italia spa: iniziative legali contro l’espansione della fabbrica che produce bombe.

La resistibile ascesa di RWM Italia spa: iniziative legali contro l’espansione della fabbrica che produce bombe.

MERCOLEDI 22 gennaio a Cagliari  dalle ORE 10 ci sarà UN PRESIDIO  in PIAZZA DEL CARMINE davanti al TAR   organizzato dal COMITATO CONTRO LA RWM,nella Giornata dell’UDIENZA del TAR dedicata alle autorizzazioni illegittime concesse per l’espansione dell’RWM in Sardegna. A dispetto della tanto sbandierata crisi, RWM Italia S.p.a., la fabbrica di… »

20.12.2019

Chiudiamo i porti alla guerra: presidio a Genova

Chiudiamo i porti alla guerra: presidio a Genova

«Chiudiamo i porti alla guerra!» recita il volantino del Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali di Genova che ha convocato per domani, sabato 21 dicembre, un presidio davanti alla Prefettura di Genova per esigere l’interdizione del commercio bellico dal porto della città. Hanno aderito al presidio Emergency, Amnesty International, Assemblea contro la… »

18.12.2019

Rep. Ceca: Dopo la strage di Ostrava, tempo per una riflessione sulle armi?

Rep. Ceca: Dopo la strage di Ostrava, tempo per una riflessione sulle armi?

Lo scorso 10 dicembre un uomo ha ucciso 6 persone prima di suicidarsi presso l’ospedale universitario di Ostrava, nell’est della Repubblica Ceca. Il serial killer, un operaio 42nne, era convinto di essere malato e di non essere preso sul serio dal personale medico. Una strage che mette l’accento sulla… »

23.10.2019

Mosca vuole tornare assoluta protagonista in Africa. I piani di Putin

Mosca vuole tornare assoluta protagonista in Africa. I piani di Putin

L’obiettivo è così centrale per il Cremlino da indurre il presidente a rafforzare anche la presenza militare. Con intenti bellicosi verso Cina e Usa. Mosca vuole tornare a essere una protagonista indiscussa in Africa anche dal punto di vista commerciale ed economico, con intenti bellicosi nei confronti di Cina e… »

20.10.2019

La Turchia uccide con armi italiane

La Turchia uccide con armi italiane

L’azienda Rheinmetall Spa, controllata dalla tedesca Rheinmetall Defence, starebbe completando un ordine di 12 cannoni speciali Oerlikon per l’esercito turco: Qualche giorno fa il ministro Di Maio ha firmato lo stop all’export di armi verso la Turchia. »

13.10.2019

Nell’anno in corso Italia consegna 46 milioni€ di armi alla Turchia, un record. Serve stop

Nell’anno in corso Italia consegna 46 milioni€ di armi alla Turchia, un record. Serve stop

L’Italia imperterrita nonostante sia in corso il massacro del popolo curdo continua a rifornire di armi il Governo di Ankara »

12.10.2019

Rete Disarmo: bene Di Maio su embargo armi UE verso Turchia, ma necessario immediato stop esportazioni italiane

Rete Disarmo: bene Di Maio su embargo armi UE verso Turchia, ma necessario immediato stop esportazioni italiane

Oltre all’embargo verso la Turchia il Ministro degli Esteri dovrebbe proporre all’UE un embargo totale verso Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti, coinvolti nel sanguinoso conflitto in Yemen, come richiesto dalla mozione votata alla Camera lo scorso giugno. “È positivo che il Ministro degli Esteri Luigi di Maio abbia dichiarato di… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 23.02.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.