Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

19.05.2016

Liberati Biram e Brahim, attivisti contro la schiavitù

Liberati Biram e Brahim, attivisti contro la schiavitù

 La Corte Suprema Mauritana, lo scorso martedì 17 maggio, ha disposto la liberazione degli attivisti anti-schiavisti Biram Dah Abeid e Brahim Ould Ramdane, condannati a due anni di carcere a seguito di una manifestazione non autorizzata e presunti scontri con la polizia nel gennaio 2014. Inizialmente condannati, in un processo… »

09.05.2016

Autodeterminazione: la lunga transizione tra post-fordismo e nuovo socialismo

Autodeterminazione: la lunga transizione tra post-fordismo e nuovo socialismo

Scuola di Politica: Conferenza sulla Autodeterminazione: Venerdì 13 Maggio, ore 16.30, “Sala G. Nugnes”, Comune di Napoli, Via Verdi 35 La… »

07.05.2016

Maggio ’99: Rugova in Italia

Maggio ’99: Rugova in Italia

Dall’osservatorio del Kosovo, sulla falsariga dell’impegno per una “pace con giustizia” cui si ispirano i Corpi Civili di Pace, il crinale che si interpone tra il 3 e il 6 maggio riporta la memoria e ispira l’attualità al ritorno sulla scena nel pieno della guerra contro la Jugoslavia di Ibrahim… »

04.05.2016

Ex-Jugoslavia: un Primo Maggio della Memoria

Ex-Jugoslavia:  un Primo Maggio della Memoria

    Quest’anno più degli altri, la ricorrenza del 1° Maggio, nei territori di quella che fu la Jugoslavia e, in particolare in Serbia e, a Sud, in Kosovo, si è ricoperta di una gamma di significati singolari, di un vero e proprio sedimento di memoria, che ha finito per… »

01.05.2016

Belgrado: Design per un Mondo Nuovo

Belgrado: Design per un Mondo Nuovo

    Resterà aperta e visitabile per l’intero mese di maggio a Belgrado una mostra molto particolare, utile per indagare, da una prospettiva insolita, il percorso di costruzione della Jugoslavia e le modalità di comunicazione dei suoi valori fondativi, dei suoi paradigmi ideologici e dei suoi conseguimenti sociali. Si tratta… »

25.04.2016

La Serbia al voto, con qualche sorpresa …

La Serbia al voto, con qualche sorpresa …

Sebbene l’attenzione degli osservatori “occidentali” si sia concentrata pressoché esclusivamente sul risultato, peraltro inquietante nelle sue implicazioni, del primo turno delle presidenziali austriache, dove l’estrema destra dell’FPÖ, quella che fu di Jörg Haider e del mito alpino delle piccole patrie, raggiunge un ragguardevole 36%, quella di domenica 24… »

08.04.2016

Necessario Cooperare: alcuni spunti di riflessione

Necessario Cooperare: alcuni spunti di riflessione

A proposito dell’impegno per la cooperazione e la solidarietà internazionale nel Mediterraneo, dell’azione dei Corpi Civili di Pace per la prevenzione dei conflitti armati e la costruzione concreta di una prospettiva di pace e di coesistenza, la diplomazia per la pace e la cooperazione regionale, condotte, tra le… »

23.03.2016

Kosovo, 24 Marzo: il paradigma della guerra, la costruzione della pace

Kosovo, 24 Marzo: il paradigma della guerra, la costruzione della pace

  Di fronte ad un evento epocale, come è stata e, nelle sue conseguenze, continua ad essere la Guerra del Kosovo, anzi, per meglio dire, l’aggressione della NATO alla Jugoslavia (RFJ), il rischio è senza dubbio quello dell’indignazione attonita: indignazione per la clamorosa ingiustizia e la smaccata violazione di qualsivoglia… »

20.03.2016

L’umanità smarrita dell’Europa

L’umanità smarrita dell’Europa

    Quando si dice di ripudiare la guerra e di accogliere le persone, e di fare le due cose insieme, non si intende solo tenere connesse, indissolubilmente, la necessaria opposizione alla guerra e la altrettanto necessaria salvezza delle vite umane, ma si vuole anche salvaguardare un vero e proprio… »

06.03.2016

In tutte le città. Contro la guerra

In tutte le città. Contro la guerra

 «Il lavoro delle Nazioni Unite per raggiungere un accordo solido e stabile sul Governo [in Libia] è ancora in pieno svolgimento. Abbiamo bisogno di una soluzione equilibrata e duratura. Solo a quel punto potremo valutare – sulla base della richiesta di un governo legittimato – un impegno italiano, che comunque… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 24.01.20

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

Chiudiamo le pagine di chi spegne i sorrisi

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.