Gianmarco Pisa

Gianmarco Pisa, operatore di pace. Impegnato in iniziative e ricerca-azione per la trasformazione dei conflitti, nell'ambito di IPRI (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace) - Rete Corpi Civili di Pace, si occupa inoltre di inter-cultura e inclusione presso i centri di ricerca RESeT (Ricerca su Economia Società e Territorio) e IRES Campania (Istituto di Ricerche Economiche e Sociali), a Napoli, la sua città. Ha all'attivo pubblicazioni sui temi del conflitto e della pace e azioni di pace nei Balcani, per Corpi Civili di Pace in Kosovo, e, in diversi contesti, nello scenario mediterraneo.

23.04.2015

A Napoli per parlare di nonviolenza

A Napoli per parlare di nonviolenza

Presentazione in Mani Tese, a Napoli, il 29 Aprile, del libro “Corpi Civili di Pace in Azione”. I “Corpi Civili di Pace in Azione” sono una specie di pratica in sviluppo. Un libro che racconta di una concreta attivazione progettuale (il progetto legato alla costruzione dei CCP in Kosovo) ed… »

14.04.2015

In solidarietà con il Venezuela, in azione per il nostro Paese

In solidarietà con il Venezuela, in azione per il nostro Paese

  Si è svolto nel corso di tre giornate, gli scorsi 10, 11 e 12 aprile, il secondo incontro italiano di solidarietà con la rivoluzione bolivariana, che ha radunato, in tre luoghi particolarmente significativi della città di Napoli, organizzazioni sociali e culturali, associazioni e comitati, partiti e collettivi, reti e… »

10.04.2015

Corpi Civili di Pace: esistono? chi sono? cosa fanno?

Corpi Civili di Pace: esistono? chi sono? cosa fanno?

  Una riflessione, per i tipi di “Multimage”, sul nesso di “pace con giustizia”   Il libro e-book curato da Gianmarco Pisa è scaricabile qui: https://www.bookrepublic.it/book/9788899050207-corpi-civili-di-pace/   Alla vigilia della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto attuativo dell’art. 1 c. 253 della legge di stabilità 147/2013, che per la… »

14.03.2015

Siria, quattro anni dopo: quando la protesta è degenerata in terrore

Siria, quattro anni dopo: quando la protesta è degenerata in terrore

  Siria, 15 Marzo 2011. Non un giorno come un altro. Anche in Siria giunge una eco, per quanto distorta e deforme, di quella più ampia sollevazione che la stampa occidentale ha subito battezzato come “Primavera Araba”. Questa, a cavallo tra il 2010 ed il 2011, aveva interessato in primo… »

09.03.2015

Una proposta democratica e antifascista per l’Ucraina

Una proposta democratica e antifascista per l’Ucraina

Conferenza internazionale, il 12 Marzo, a Napoli La recente, e tuttora in corso, crisi ucraina può costituire un “caso di studio” singolare, sul modo come, nell’epoca della comunicazione in 140 caratteri e del dominio informatico dei media, odierna intersezione di guerra di “quarta” e “quinta” generazione,… »

26.02.2015

Syriza e lo scontro con l’Eurogruppo: una scommessa per la democrazia

Syriza e lo scontro con l’Eurogruppo: una scommessa per la democrazia

Come sempre, quando si viene a capo di una lunga e problematica mediazione, è nelle limature dei testi e nelle reazioni del giorno dopo che è possibile individuare “i vincitori e i vinti”: il carattere eventualmente progressivo della mediazione raggiunta, l’equilibrio più avanzato intanto conseguito, la rinnovata occasione per una… »

10.02.2015

La cattedrale della discordia

La cattedrale della discordia

Il caso del “Cristo Salvatore” a Pristina   Sullo sfondo delle mobilitazioni e del caos che caratterizza la recente scena politica kosovara, con le ripetute manifestazioni di carattere nazionalista promosse dai movimenti politici dell’opposizione, la AAK (Alleanza per il Futuro del Kosovo di Ramush Haradinaj) e Vetevendosje (il Movimento Autodeterminazione… »

03.02.2015

Serbia e Croazia a giudizio

Serbia e Croazia a giudizio

  Non c’è dubbio che il 1999 sia stato un anno di svolta nel sistema delle relazioni internazionali. Nella primavera si svolge il vertice strategico (a Washington) della NATO che ne avrebbe cambiato struttura e profilo, trasformandola da “patto difensivo” a “gendarme del mondo”, con una spiccata vocazione offensiva e… »

29.01.2015

Socialismo e Venezuela. Per ora e per il domani

Socialismo e Venezuela. Per ora e per il domani

Quando, nel 1973, un golpe politico-militare messo in atto da pezzi della gerarchia militare, orchestrato dalla CIA e dal Dipartimento di Stato e sostenuto da ampia parte della borghesia compradora e dall’oligarchia locale, sconfisse la resistenza di Salvador Allende e pose fine alle speranze alimentate dal governo di Unità Popolare… »

17.01.2015

I Corpi Civili di Pace: un’alternativa nonviolenta allo strumento militare

I Corpi Civili di Pace: un’alternativa nonviolenta allo strumento militare

I Corpi Civili di Pace: esistono? chi sono? che fanno? – intorno a queste domande, perfino provocatorie, è ruotata l’appassionante riflessione svolta il 13 gennaio a Napoli, a cura dell’Associazione “Claudio Miccoli”, nell’ambito di un ciclo di incontri e conferenze di presentazione del volume di Gianmarco Pisa, ricercatore… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

Eventi 10 anni di Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.