East Journal

East Journal

19.09.2018

Covic, l’uomo che vuole l’autonomia dei croati di Bosnia

Covic, l’uomo che vuole l’autonomia dei croati di Bosnia

Il trasformismo è un elemento frequente del leader politico. È indice di cinismo e spregiudicatezza, ma anche di flessibilità e pragmatismo che possono agevolarne il successo. Un bravo trasformista deve essere in grado di spendere bene i vantaggi accumulati nella fase precedente in un nuovo scenario, stando al passo con… »

18.07.2018

BALCANI: Il Processo di Berlino continua. I risultati del vertice di Londra

BALCANI: Il Processo di Berlino continua. I risultati del vertice di Londra

Il 9 e 10 luglio si è svolto a Londra il quinto summit annuale organizzato nel quadro del Processo di Berlino, che vede coinvolti sei paesi dei Balcani occidentali (Albania, Bosnia-Erzegovina, Macedonia, Montenegro, Kosovo e Serbia), sei paesi membri dell’Ue (Italia, Austria, Francia, Germania, Croazia e Slovenia) e… »

11.07.2018

BOSNIA: Srebrenica, tra rito e doverosa memoria

BOSNIA: Srebrenica, tra rito e doverosa memoria

E’ in corso in questi giorni l’annuale marcia della pace organizzata dall’associazione bosniaca “Svjedoci svog vremena”(Testimoni del loro Tempo), in cooperazione con diverse sigle sindacali, per ricordare il genocidio di Srebrenica. Partita il 3 luglio scorso da Sarajevo, la marcia si conclude l’11 luglio a Potocari, sede… »

04.07.2018

Fermare la legge UE sul diritto d’autore: una censura per il web (e per noi)

Fermare la legge UE sul diritto d’autore: una censura per il web (e per noi)

Domani, 5 luglio, il parlamento europeo in seduta plenaria sarà chiamato a votare una direttiva in merito al diritto d’autore sul web. La direttiva, che ha ricevuto il voto favorevole della Commissione affari giuridici europea, sta dividendo il mondo politico poiché la norma, per come è stata scritta, si abbatterà come… »

27.06.2018

Ungheria, Billy Elliot cancellato perché ritenuto “deviante per i bambini”: una decostruzione

Ungheria, Billy Elliot cancellato perché ritenuto “deviante per i bambini”: una decostruzione

L’Opera Nazionale ungherese ha cancellato Billy Elliot. Dopo una campagna giornalistica atta a screditare lo spettacolo, ritenuto “un modello di vita deviante per i bambini”, le vendite dei biglietti sono calate al punto di costringere la direzione del teatro a cancellare i 15 spettacoli previsti. Billy Elliot Billy… »

06.06.2018

Serbia: perchè Belgrado dovrebbe riconoscere il Kosovo

Serbia: perchè Belgrado dovrebbe riconoscere il Kosovo

Da Belgrado – “La Serbia deve risolvere il problema del Kosovo oppure ci aspetta il fallimento”, con queste parole il presidente serbo Aleksandar Vucic riassume la sfida più grande che Belgrado dovrà affrontare nel prossimo anno. Un aut aut che riguarda la più annosa questione nazionale serba, nonché la più… »

30.05.2018

Ultim’ora: Il giornalista Arkadij Babchenko è vivo

Ultim’ora: Il giornalista Arkadij Babchenko è vivo

Il giornalista russo Arkadij Babčenko, la notizia della cui morte, ieri sera, era risuonata sui giornali di tutto il mondo, è vivo. A dichiararlo è il capo della polizia segreta ucraina Vasyl Hrytsak, durante la conferenza stampa che avrebbe dovuto fornire notizie sulle indagini: “Potrei esprimere le mie condoglianze… »

23.05.2018

Irlanda: al voto per il diritto di aborto, una sfida europea

Irlanda: al voto per il diritto di aborto, una sfida europea

L’Irlanda si appresta ad andare alle urne per un referendum dal sapore storico. Il prossimo 25 maggio circa tre milioni di persone saranno chiamate a scegliere sull’aborto, un tema delicato per una società in cui l’identità nazionale è strettamente legata a un cattolicesimo profondamente vissuto. Non a caso la campagna… »

16.05.2018

Bulgaria: Le commemorazioni del 103° anniversario del Genocidio armeno

Bulgaria: Le commemorazioni del 103° anniversario del Genocidio armeno

Centinaia di persone hanno ricordato le vittime del genocidio armeno avvenuto fra il 1915 e il 1922 nei territori dell’impero ottomano, sfilando per le vie di alcune delle maggiori città del paese tra cui Sofia, Plovdiv, Silistra, Ruse, Shumen, Dobrich… »

10.05.2018

Armenia: Un’altra vittoria della piazza, Pashinyan è il nuovo primo ministro

Armenia: Un’altra vittoria della piazza, Pashinyan è il nuovo primo ministro

L’Armenia ha un nuovo primo ministro, dopo che le grandi proteste delle ultime settimane avevano portato alle clamorose dimissioni dell’ex presidente Serzh Sargsyan. Dopo un primo turno di votazioni conclusosi con un nulla di fatto, al secondo tentativo l’Assemblea Nazionale armena è riuscita a mettersi d’accordo sul nome del successore di Sargsyan, premiando quello che… »

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.