Associazione per i Popoli Minacciati

L'APM dà voce alle vittime delle violazioni dei diritti umani. Assieme alle vittime, ci impegniamo per i diritti delle minoranze etniche, linguistiche e religiose minacciate e perseguitate, dei popoli senza Stato e delle comunità dei popoli indigeni. Senza condizionamenti politici o ideologici rendiamo noti crimini contro l'umanità e accusiamo i responsabili di genocidi, di esodi di massa, di repressioni, di persecuzioni e di discriminazioni. Con il nostro stato consultivo presso le Nazioni Unite abbiamo il diritto di parola alle Conferenze internazionali. In questo modo consentiamo ai rappresentanti di queste minoranze l'accesso agli organi dell'ONU. La nostra organizzazione lavora al livello internazionale: l'APM si trova in Germania, Italia (Sudtirolo), Francia, Svizzera, Austria, Lussemburgo e Bosnia-Herzegowina. www.gfbv.it

Cina: da marzo 2013 arrestati oltre 1.000 Uiguri per motivi politici

Versioni contrastanti sul recente incidente di Saybagh con 16 persone morte Bolzano, Göttingen, 19 dicembre 2013 Dopo la morte violenta di 16 persone, di cui 2 poliziotti, avvenuta lo scorso 15 dicembre nella regione uigura nella Cina Nordoccidentale, continua la…

In Etiopia si deve porre immediatamente fine al landgrabbing

gill_penney/flickr.com Etiopia: fallisce il progetto dell’agricoltura su larga scala – Gli investitori stranieri si ritirano In seguito al fallimento dei primi grandi progetti agrari in Etiopia e l’abbandono degli investitori esteri, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) chiede con forze…

Repubblica Centrafricana: Truppe di pace ONU devono garantire la protezione della popolazione civile

In occasione dell’odierna consultazione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU sulla drammatica situazione nella Repubblica Centrafricana, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha chiesto all’ONU l’immediato invio di truppe di pace per la protezione della popolazione civile. La popolazione del paese…

Il governo canadese e le aziende estrattive devono rispettare i diritti dei nativi!

Proteste degli Elsipogtog-Mi’kmaq First Nation a New Brunswick in Canada. L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha preso atto del verdetto di un tribunale canadese di permettere l’avvio dell’estrazione di gas di scisto tramite la tecnica del fracking nella terra…

L’APM chiede che i Giochi Invernali siano un’occasione per difendere i diritti umani

Quando mancano ormai solo 100 giorni all’inizio dei Giochi Olimpici invernali a Sochi, il presidente russo Vladimir Putin e il presidente del CIO Thomas Bach si sono dati appuntamento per mercoledì 30 ottobre per dare insieme il via alla fase…

Nel 2012 274 cooperanti vittime di aggressioni in tutto il mondo

archivio GfbV Il mancato rispetto per i cooperanti mette in pericolo l’assistenza alla popolazione civile nelle zone di crisi L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) è profondamente colpita dalle cifre contenute nel Quarto bilancio sulla sicurezza dei cooperanti pubblicato lo…

Berberi occupano l’area del gasdotto di Mellitah

  Libia: minoranze etniche chiedono il boicottaggio delle elezioni per l’Assemblea Costituente Il fine settimana del 26 e 27 ottobre, un gruppo di persone, appartenenti alla popolazione dei Masiri (Berberi) ha occupato l’area del gasdotto di Mellitah. Secondo le informazioni…

Molucche: popoli indigeni minacciati da piantagioni di canna da zucchero

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) si è appellata all’Unione Europea chiedendo di combattere l’abbattimento illegale e legale delle foreste in Indonesia. L’accordo firmato lo scorso 30 settembre 2013 tra l’Unione Europea e l’Indonesia per combattere la deforestazione illegale non…

L’Europa deve garantire protezione ai rifugiati provenienti dall’Eritrea

In seguito all’ennesima tragica morte di profughi, costata la vita a oltre 230 persone, in prevalenza Eritrei richiedenti asilo, al largo dell’isola di Lampedusa, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha chiesto che l’Europa tutta garantisca la necessaria protezione ai…

La popolazione musulmana del Kenya e i profughi dalla Somalia rischiano ulteriore emarginazione e discriminazione

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) teme che il terribile attacco terroristico compiuto a Nairobi possa avere gravi conseguenze sulla situazione già difficile della popolazione di fede musulmana del Kenia e i profughi provenienti dalla Somalia. Tutti i fedeli musulmani…

1 17 18 19 20 21 22