CPR di Trapani-Milo: dopo essere stato aperto nel 2011 per operare come CIE, chiude nel 2014 per lavori di ristrutturazioni. Nel 2016 riapre come hotspot. Nel 2018 operativo come CPR, chiude nel febbraio 2020 per riaprire a nell’agosto 2021. Dalla sua riapertura come CPR è stato gestito prima dalla coop. Badia Grande (dal 2018 al 2020) e successivamente dal RTI Vivere con Coop. onlus Consorzio Hera società cooperativa.

Attualmente è in corso la procedura per l’affidamento della gestione del CPR di Trapani. L’importo a base d’asta della gara indetta, per un massimo di 204 posti, è di € 5.663.468,40. L’importo complessivo presunto dell’appalto, per la durata di 24 mesi rinnovabili, è di € 18.123.098,88. Si aggiudicherà l’appalto il soggetto economiche che presenterà l’offerta economicamente più vantaggiosa. Il 10.01.2022 sono state aperte le buste contenenti la documentazione amministrativa delle 5 offerte presentate

Concorrono

1. Ors Italia Srl

2. Officine sociali società cooperativa sociale

3. Badia Grande Società cooperativa sociale

4. Associazione La mano di Francesco e Associazione San Marco onlus (R.T.I.)

5. Vivere con Coop. onlus Consorzio Hera società cooperativa (R.T.I.)

Il 03 Marzo 2022 la Commissione ha proceduto all’apertura e alla verifica del contenuto dell’ offerta tecnica ed è stata riconvocata in seduta riservata il 9 marzo 2022 per l’esame delle offerte.

In questi ultimi tempi molteplici sono state le segnalazioni relative a detenzione di minori stranieri non accompagnati. In tanti vi sono stati reclusi dopo permanenza nel centro hotspot (?) di Pantelleria , luogo dove non erano riusciti a presentare la domanda di protezione internazionale. Quasi inutile sottolineare che si parla prevalentemente di cittadini tunisini. Un centro ambiguo, “polifunzionale”: hotspot, cpr, “accoglienza temporanea all’occorrenza”.

Per noi, qualunque sia la sua forma VA CHIUSO ADESSO!

Saremo in Presidio il 12 Marzo dalle 10 per denunciare ancora una volta la vergogna e la violenza di queste “trappole per topi”, come li definisce a ragione R., attivista tunisino.

BASTA CPR sui nostri territori

Basta deportazioni!

Campagna LasciateCIEntrare

https://www.facebook.com/events/s/presidio-al-cpr-di-trapani/483281256796166/