Amina (Achouackh Abakar) è una madre preoccupata di vedere la figlia quindicenne (Rihane Khalil Alio), tagliare i contatti con il mondo e chiudersi in se stessa. Le due vivono in una casa fatiscente in un villaggio del Ciad. La madre lavora senza sosta per recuperare da vecchi pneumatici dei fili di ferro, con i quali costruire attrezzi che poi vende. Amina non è interessata alla protezione matrimoniale, anzi schiva le proposte del vicino (Youssouf Djaoro) per dedicarsi totalmente alla prole e al lavoro. Tanto meno sta a sentire l’Iman che la rimprovera di non pregare e frequentare a sufficienza i luoghi di culto.

Quando Amina apprende che il dramma della figlia è di essere incinta, è un doloroso rivivere il proprio passato perché è stata lei stessa una ragazza-madre e sa cosa vuol dire essere rifiutata dalla famiglia e dalla società. Quando la figlia le annuncia di voler abortire malgrado sia vietato dalla legge – un medico in Ciad rischierebbe 15 anni di carcere – nonché dalla religione, la madre decide di assecondare la volontà della ragazza…

“Lingui, les liens sacrés” (“Lingui, I legami sacri”) è un film con il quale Mahamat-Saleh Haroun, regista franco-ciadiano che vive in Francia dal 1982, è per la terza volta in concorso a Cannes dopo aver ricevuto il Premio della Giuria nel 2010 per “Un homme qui crie”. In “Lingui, les liens sacrés”, il regista pone un tema di primaria importanza per le donne del Ciad, società dominata dagli uomini e da rigidissimi precetti religiosi: il film è il ritratto di una figura che prende in mano il proprio destino e così educa la sua prole. Mahamat-Saleh Haroun lavora su archetipi che sono la speranza di liberazione della donna africana, tocca temi come l’aborto, lo stupro, l’escissione e mette in luce come la solidarietà femminile possa essere la spinta per il cambiamento.

Mahamat-Saleh HAROUN – Regista

Mahamat-Saleh HAROUN – Sceneggiatura / Dialoghi

Mathieu GIOMBINI – Immagini

Wasis DIOP – Musica

Marie-Hélène DOZO – Montaggio

Thomas BOURIC – Suono

Achouackh ABAKAR SOULEYMANE – Amina

Rihane KHALIL ALIO – Maria