La multinazionale britannica Camellia dovrà risarcire lavoratrici di Kenya e Malawi

16.02.2021 - Agenzia DIRE

La multinazionale britannica Camellia dovrà risarcire lavoratrici di Kenya e Malawi
Piantagione di tè (Foto di Nigrizia)

La multinazionale britannica dell’agribusiness Camellia pagherà un totale di 7,8 milioni di euro di risarcimenti a 85 lavoratrici del Kenya e del Malawi che avevano denunciato sue controllate per violazioni dei diritti umani e abusi sessuali.

Alcune società del gruppo Camellia, oltre 78.000 dipendenti in tutto il mondo, hanno deciso di patteggiare con un gruppo di lavoratrici keniane e malawiane che nell’ottobre 2020 avevano denunciato la multinazionale all’Alta Corte di Londra. Le donne erano state rappresentate dallo studio legale Leigh Day e la petizione era stata presentata anche con il supporto della Kenya Human Rights Commission, del Centre for Research on Multinational Corporations (Somo) e dello Ndula Resources Centre.

Camellia era accusata di responsabilità in alcuni atti di violenza, tra i quali anche omicidi e stupri, commessi tra il 2009 e il 2020 da guardie di sicurezza delle piantagioni di tè e avocado di proprietà della sua sussidiaria in Kenya, denominata Kakuzi, e in Malawi, la Eastern Produce Malawi (Epm).

La multinazionale, si legge in un comunicato, ha acconsentito a pagare 4,6 milioni di sterline in relazione al caso keniano e 2,3 in relazione a quello in Malawi, rispettivamente 5,2 e 2,6 milioni di euro. Il gruppo si è impegnato inoltre a finanziare la costruzione di alcune infrastrutture nelle zone delle piantagioni e a sviluppare un programma di monitoraggio contro eventuali futuri abusi.

 

Categorie: Africa, Diritti Umani, Europa
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.