Tanzania, il presidente commuta 256 condanne a morte

10.12.2020 - Riccardo Noury

Tanzania, il presidente commuta 256 condanne a morte
(Foto di agenzia Dire)

“La legge dice che dovrei impiccarli tutti. Ma chi sarebbe alla fine il peccatore maggiore? Chi ha ucciso una, due o tre persone o io che dovrei ucciderne 256?”

Con queste parole il 9 dicembre, Festa dell’Indipendenza, il presidente della Tanzania John Magufuli ha commutato in ergastolo 256 condanne a morte.

Ora le organizzazioni locali e internazionali contrarie alla pena capitale chiedono a Magufuli il passo successivo: abolirla.

Del resto in Tanzania non si eseguono condanne a morte da quasi 30 anni. L’ultima esecuzione ebbe luogo nel 1994, approvata dall’allora presidente Ali Hassan Mwinyi.

 

Categorie: Africa, Diritti Umani
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.