Colombia: Defendamos la Paz riconosce l’azione di Patricia Linares, presidentessa uscente del JEP (Giurisdizione Speciale per la Pace, n.d.t.)

08.11.2020 - Bogotá - Redaccion Colombia

Colombia: Defendamos la Paz riconosce l’azione di Patricia Linares, presidentessa uscente del JEP (Giurisdizione Speciale per la Pace, n.d.t.)
(Foto di Jurisdicción Especial para la Paz - JEP)

La Piattaforma Defendemos la Paz riconosce l’importante lavoro svolto dalla presidentessa uscente della JEP Patricia Linares, poiché «a dispetto di ogni tipo di attacco e volontà di minare la legittimità della JEP e di attacchi personali ricevuti, la magistrata Linares ha saputo condurre questa nuova istituzione con serenità e stretta osservanza della Costituzione, ponendola al servizio delle vittime, delle richieste  della società colombiana»

Bogotá, 5 novembre 2020

Il movimento Defendamos la Paz ringrazia Patricia Linares per il lavoro svolto come presidentessa della Jurisdicción Especial para la Paz, JEP, e accoglie con favore l’elezione dell’eminente giurista Eduardo Cifuentes alla stessa carica.

La magistrata Linares è la prima donna al mondo ad aver presieduto un tribunale transizionale. Al termine del suo mandato come capo del JEP, Defendamos la Paz riconosce la sua leadership nella costruzione di una istituzione di giustizia transizionale inedita sul pianeta, esalta la sua infaticabile opera per l’adempimento dei doveri dello Stato nei confronti delle vittime, e il suo immenso contributo all’attuazione dell’Accordo di Pace. Malgrado tutti gli attacchi e gli intenti di minare la legittimità della JEP e gli attacchi personali ricevuti, la magistrata Linares ha saputo condurre questa nuova istituzione con serenità e stretta osservanza della Costituzione, ponendola al servizio delle vittime, delle richieste  della società colombiana.

I messaggi che diversi organismi della comunità internazionale hanno inviato, evidenziando il significato della JEP per il mondo, sono prova dei risultati di questo encomiabile impegno. Nei suoi brevi tre anni di vita, la JEP ha riconosciuto abusi su 12.617 persone, i suoi magistrati hanno aperto al momento sette inchieste che riguardano alcuni dei fatti più cruenti perpetrati durante il conflitto armato, hanno accertato 308.000 vittime, e si accinge a emettere in tempo record la sua prima sentenza.

Questi innegabili risultati sono i migliori argomenti per affermare che, a quattro anni dalla firma dell’Accordo di Pace, è incostituzionale continuare a cercare di porre fine a questa giurisdizione o di riformarla.

Nello stesso tempo, Defendamos la Paz auspica che il nuovo presidente della JEP prosegua il consolidamento di quest’opera, e fa suo l’appello che egli ha formulato per rafforzare “un movimento etico e spirituale per la pace, che si rinnovi ogni giorno per avere nazione e diritti”.

 

I dati della JEP si possono visionare qui

 

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Sudamerica

Tags: Accordo di pace, Colombia, JEP, giustizia, giustizia transizionale, Patricia Linares

Traduzione dallo spagnolo Manuela Donati, revisione di Francesca Grassia

 

Categorie: Comunicati Stampa, Diritti Umani, Sud America
Tags: ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.