Il Kazakistan ha abolito ufficialmente la pena di morte

25.09.2020 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Francese, Tedesco, Portoghese

Il Kazakistan ha abolito ufficialmente la pena di morte
(Foto di agenzia Dire)

Con la firma del Secondo protocollo aggiuntivo al Patto internazionale sui diritti civili e politici da parte del suo rappresentante permanente presso le Nazioni Unite, il 24 settembre il Kazakistan ha ufficialmente abolito la pena di morte.

L’ultima condanna a morte nello stato centro-asiatico era stata eseguita nel 2003. Quello stesso anno un decreto presidenziale aveva istituito una moratoria. Nel 2007 un emendamento alla Costituzione aveva ridotto l’applicazione della pena capitale agli atti di terrorismo e ai reati eccezionalmente gravi commessi in tempo di guerra.-

Il Kazakistan diventa così il 107° stato ad aver abolito completamente la pena di morte. Altri 28 stati risultano abolizionisti di fatto, non eseguendo condanne a morte da almeno 10 anni e sette mantengono la pena capitale solo per reati commessi in tempo di guerra.

 

Categorie: Asia, Diritti Umani
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.