Faccia a faccia II

23.08.2020 - Loretta Emiri

Quest'articolo è disponibile anche in: Portoghese

Faccia a faccia II

Andavo da Guarulhos verso San Paolo.

Schiacciata nel corridoio del pullman,

la mamma tentava proteggere il bambino cianotico.

Disgustati, i passeggeri guardavano in faccia la morte:

rotondissimi occhi persi nelle orbite,

fontanella bassa, pelle gialla.

Nella fermata all’altezza dell’ospedale,

una dura lotta per riuscire a scendere.

Il padre di quel bambino non ha automobile.

Parenti e amici di quel bambino non hanno automobile.

Nemmeno un’ambulanza disponibile per quel bambino.

Quando Xaahemè percepì

che la figlioletta stava male,

preoccupata parlò con suo fratello.

Veloce, lui partì in direzione del villaggio vicino.

Poco più di due ore dopo,

tornava accompagnato da Opomoxi,

vecchio e rinomato sciamano.

Subito iniziò la cura sciamanica,

mentre nella maloca*

le attività si svolgevano a ritmo abituale.

Nessuno guardando lo sciamano e la sua piccola paziente,

però, tutti all’erta,

accompagnando la cura con udito attento,

condividendo la preoccupazione della mamma

e la fede dello sciamano.

*Maloca: grande casa comunitaria indigena.

Categorie: Cultura e Media, Europa, Popoli originari
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

maltepe escort