I migranti salvati dalla Open Arms e dalla Sea Watch hanno finalmente un porto sicuro in cui sbarcare, Messina per i primi e Taranto per i secondi. Lo ha annunciato il Ministero dell’Interno, spiegando che “Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti asilo a bordo.”

Dopo 4 giorni in mare, finalmente abbiamo un #portosicuro. Le 118 persone a bordo della nostra nave potranno sbarcare a #Messina. Un grande sollievo per le persone soccorse e anche per l’equipaggio. Speriamo che si arrivi presto a un sistema strutturato di sbarco e redistribuzione e alla sospensione degli accordi con la #Libia. Nessuno deve più attendere giorni in mare” ha dichiarato Open Arms nella sua pagina Facebook.

Molto simile il commento di Sea Watch: “L’Italia assegna a Sea-Watch 3 un porto sicuro a Taranto. La gioia a bordo è inspiegabile, così come il nostro sollievo. Auspichiamo di arrivare presto a un meccanismo di sbarco e redistribuzione automatico, senza sporchi accordi con la Libia.”