Profughi: mercoledì 27 novembre nuovo arrivo dal Libano con i corridori umanitari di Sant’Egidio e Chiese protestanti

25.11.2019 - Redazione Italia

Profughi: mercoledì 27 novembre nuovo arrivo dal Libano con i corridori umanitari di Sant’Egidio e Chiese protestanti
(Foto di Comunità Sant'Egidio)

 Con i nuovi 113 profughi siriani raggiunto il numero di tremila rifugiati arrivati in Europa  

A Fiumicino il benvenuto e una conferenza stampa

 

Mercoledì 27 novembre arriveranno a Roma 113 profughi siriani dal Libano, grazie ai corridoi umanitari promossi da Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri. Con loro saranno oltre 1.800 le persone accolte in Italia da questo specifico progetto della società civile totalmente autofinanziato (dalla raccolta fondi di Sant’Egidio e dall’8 per mille delle chiese valdese e metodiste). Dal febbraio 2016, compresi i corridoi umanitari dall’Etiopia in Italia e quelli giunti in Francia, Belgio e Andorra dal Libano e da altri Paesi, sono ormai oltre 3.000 i profughi arrivati in Europa con i corridoi umanitari.

Tre anni e mezzo di impegno della società civile dimostrano che è possibile non solo salvare chi rischia di cadere nelle mani dei trafficanti di uomini, ma anche avviare percorsi di integrazione. In un tempo in cui riaffiorano preoccupanti manifestazioni di razzismo e intolleranza, il modello avviato da Sant’Egidio e Chiese protestanti – poi replicato anche con altre realtà e associazioni – ha riscosso il consenso di tanti e si è alimentato grazie alla generosità di molti italiani – alcuni dei quali hanno anche offerto le loro case per l’ospitalità – che si sono attivati in modo volontario e gratuito.

I nuovi arrivi saranno gestiti da associazioni, parrocchie, comunità, diaconia valdese e famiglie in diverse regioni italiane. Insieme all’accoglienza verrà subito proposto l’apprendimento della lingua italiana per gli adulti, la scuola per i minori e l’inserimento lavorativo, una volta ottenuto lo status di rifugiato.

L’appuntamento per il benvenuto ai profughi e la conferenza stampa sono fissati per le 11,30 di mercoledì 27 novembre, con arrivo per i giornalisti entro e non oltre le 10,15 alle partenze del Terminal 3 di Fiumicino (porta 3, accanto all’ufficio informazioni) per essere accompagnati nel luogo della conferenza.

Interverranno Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, Christiane Groeben, vice presidente della FCEI, la pastora Thesie Mueller della Tavola valdese, insieme a rappresentanti dei ministeri dell’Interno e degli Esteri.

È necessario accreditarsi inviando una mail a com@santegidio.org entro e non oltre le ore 13.00 di martedì 26 novembre indicando la testata giornalistica e allegando copia di un documento di riconoscimento (non della tessera professionale). Per motivi di organizzazione e di sicurezza, non saranno accettate le richieste di accredito che perverranno dopo il termine stabilito.

AGENZIA NEV – NOTIZIE EVANGELICHE
SERVIZIO STAMPA DELLA FEDERAZIONE DELLE CHIESE EVANGELICHE IN ITALIA
tel. 06.4825120/06.483768, fax 06.4828728 – nev@fcei.it

COMUNITA’ DI SANT’EGIDIO
Piazza di S. Egidio 3 – 00153 Roma – Tel +39.06585661 – Fax +39.065883625 – com@santegidio.org

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Migranti
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.