Alberto Fernández vince le elezioni presidenziali in Argentina

28.10.2019 - Redacción Argentina

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese, Greco

Alberto Fernández vince le elezioni presidenziali in Argentina
(Foto di reti sociali)

Nelle elezioni tenutesi domenica 27 ottobre in Argentina, il candidato del Frente de Todos Alberto Fernández è stato eletto nuovo presidente.

Accompagnato dall’ex Presidente Cristina Fernández de Kirchner, candidata alla vice-presidenza, secondo i primi dati ha ottenuto più del 48% dei voti. Come era ampiamente previsto, ha sconfitto Mauricio Macri e Miguel Ángel Pichetto, che hanno raggiunto poco più del 40%.

In terzo luogo, il binomio Lavagna-Urtubey ha ricevuto poco più del 6%, seguito dalla sinistra trotskista guidata da Nicolás del Caño e Romina del Plá, che ha totalizzato poco più del 2%.

Più indietro, con l’1,7% dei voti il Fronte Nós dell’ufficiale in pensione Gómez Centurión insieme all’ultra-conservatrice  Cynthia Hotton e per ultimo José Luis Espert, accompagnato da Luis Rosales con l’1,47% dei voti.

Il trionfo di Axel Kiciloff nella popolosa provincia di Buenos Aires è stato clamoroso e decisivo. L’ex Ministro delle finanze di Cristina Fernandez ha sconfitto l’attuale governatrice Vidal, il baluardo del governo uscente, con un travolgente 52% a 36%.

Il Frente de Todos ha prevalso nella maggior parte delle province argentine, ad eccezione delle città di Buenos Aires, Mendoza, Santa Fé, Córdoba, Entre Ríos e San Luis.

La partecipazione è stata superiore a quella delle primarie e ha superato l’80%.

Il trionfo di Fernández rappresenta il clamoroso rifiuto da parte degli argentini del modello di tagli, recessione, disoccupazione e svuotamento finanziario della gestione che sta per finire.

La vittoria segna anche un punto di svolta per fermare l’avanzata delle forze retrograde in America Latina e nei Caraibi, rafforzare il blocco progressivo e riprendere il cammino dell’integrazione regionale.

Il presidente e vicepresidente eletto entreranno in carica il 10 dicembre, momento che i settori popolari attendono con ansia, data la grave emergenza sociale in cui si trova il paese.

Traduzione dallo spagnolo di Anna Polo

 

Categorie: Politica, Sud America
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

 

Solidarietà ai tempi del Coronavirus

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.