La 2ª Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza in Slovenia, per un Golfo internazionale di Pace e libero da armi nucleari

25.08.2019 - Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese, Greco

La 2ª Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza in Slovenia,  per un Golfo internazionale di Pace e libero da armi nucleari
(Foto di Comune di Pirano)

Il 2 ottobre di quest’anno partirà la 2ª edizione della Marcia mondiale per la Pace e la Nonviolenza. Come nella prima edizione, la Marcia passerà per la regione di Alpe Adria e giungerà a Trieste il 26 febbraio 2020, aprendo la campagna per un Golfo internazionale di Pace e libero da armi nucleari, nel quadro delle iniziative per la creazione di una Zona Nuclear Free del Mediterraneo, portate avanti anche dalle Nazioni Unite e dal Consiglio d’Europa.

Il Comune di Pirano ha aderito alla campagna per un Golfo di Pace e supporta la 2ª Marcia mondiale in Slovenia. Assieme al Museo del Mare “Sergej Mašera”, al Comitato pace e convivenza Danilo Dolci di Trieste e all’Associazione Mondosenzaguerre, organizza venerdì 30 agosto alle 16 presso il Palazzo del Comune di Pirano, in Piazza Tartini 2 un pomeriggio di sensibilizzazione in presenza di Amministratori e responsabili di Associazioni di Italia, Slovenia e Croazia.

All’incontro con Enti locali ed Associazioni farà seguito alle 17 una conferenza stampa internazionale per la presentazione del tratto di Marcia mondiale che percorrerà sul mare il Mediterraneo occidentale; iniziativa ideata e nata a Pirano. Mentre alle 19 sarà possibile assistere presso il Centro Mediadom Pyrhani al documentario “L’inizio della fine delle armi atomiche”,  prodotto dall’agenzia Pressenza nel secondo anniversario del Trattato ONU sulla Proibizione delle Armi Nucleari (campagna ICAN, premio Nobel per la pace 2017).

Qui il trailer del film https://youtu.be/UhQMGASqScY che è stato di recente insignito del prestigioso premio internazionale Accolade award.

Trieste e Koper/Capodistria sono iscritti all’ associazione Mayors for Peace presieduta dalla città martire di Hiroshima, con tutti gli Enti locali dell’ex Provincia di Trieste, come pure Izola/Isola e Piran/Pirano in Slovenia e la Regione Istriana, Rovinj/Rovigno, Opatija/Abbazia e Rijeka/Fiume nella vicina Croazia.

L’esistenza della Scuola di prevenzione nucleare dell’AIEA (Agenzia Atomica Internazionale) a Miramare, assieme alla presenza di tre Paesi nello stesso Golfo, può determinare le sinergie necessarie a iniziare il disarmo nucleare dei porti militari di transito, a Koper-Capodistria e Trieste, in base al nuovo Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN) approvato di recente alle Nazioni Unite, e già ratificato ad esempio da Austria Vaticano e San Marino.

Al seguente link, dal minuto 14:15 al 16:00, il servizio realizzato da TV Capodistria presso la Comunità degli Italiani “Santorio Santorio”, in occasione della visita del portavoce della Marcia mondiale Pace e Nonviolenza Rafael De La Rubia https://4d.rtvslo.si/arhiv/tuttoggi/174541631 .

Per approfondire le informazioni sul progetto vi invitiamo a visitare il sito www.theworldmarch.org.

Categorie: Nonviolenza, Pace e Disarmo
Tags: , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.