Indonesia, la Corte Suprema assolve una 15enne condannata per aver abortito dopo uno stupro

09.07.2019 - Riccardo Noury

Indonesia, la Corte Suprema assolve una 15enne condannata per aver abortito dopo uno stupro
(Foto di Amnesty International)

Il 9 luglio la Corte suprema indonesiana ha annullato definitivamente la vergognosa condanna inflitta in primo grado a una quindicenne della provincia di Jambi che, rimasta incinta dopo essere stata stuprata dal fratello, aveva deciso di interrompere la gravidanza.

La ragazza era stata condannata il 19 luglio 2018 a sei mesi di carcere. Cinque settimane dopo, una Corte d’Appello aveva emesso un verdetto opposto. La procura aveva fatto allora appello alla Corte Suprema, che ha opportunamente posto fine a questo calvario giudiziario.

 

Categorie: Asia, Diritti Umani
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 10.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.