IV Forum Umanista Latinoamericano: “Costruendo convergenze”

14.05.2019 - Redacción Chile

Quest'articolo è disponibile anche in: Inglese, Spagnolo, Francese, Tedesco, Portoghese, Greco

IV Forum Umanista Latinoamericano: “Costruendo convergenze”
Paulina Hunt (Foto di David Andersson)

Il IV Forum Umanista Latinoamericano, che si è svolto durante il fine settimana nella capitale cilena, si è chiuso con un evento culturale nella Biblioteca di Santiago.

Il momento centrale è stato guidato dall’attrice umanista Paulina Hunt, che ha esortato il pubblico a cantare con una sola voce: “Trasformazione con il corpo, la mente e il cuore. La convergenza è una grande urgenza”, sintetizzando così le impressioni raccolte dai diversi gruppi e movimenti latinoamericani che hanno partecipato all’incontro attraverso le reti: Arte trasformativa; Scienza, Umanesimo e Futuro; Comunicazione e Giornalismo Nonviolento; Diritti Umani; Democrazia Reale; Diversità Sessuale; Economia; Femminismo; Educazione; Salute; Resistenza Indigena; Sopravvissuti latinoamericani di abusi ecclesiastici; Psicologia Umanista; Parlamentari per un’America Latina più umana; Politica Sociale e Convergenza; Migrazione, Rifugio e Genere; Infanzia e Disabilità; Oltre il cambiamento climatico; Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza.

I partecipanti hanno inoltre convenuto che ci troviamo di fronte a una crisi globale e sistemica, che produce crescenti disuguaglianze e mette a rischio la continuità della vita sul pianeta.

Per Helmut Kramer, portavoce delle vittime di abusi ecclesiastici, la partecipazione al forum è stata molto coerente, perché una delle cose che hanno promosso come rete di sopravvissuti è proprio la diversità e la nonviolenza. Visto ciò che sta accadendo oggi, è convinto che la società cilena li sostenga. Ha affermato inoltre che “la società ha cominciato a capire che questo non è un problema tra la persona che è stata abusata e chi lo ha molestato o la Chiesa cattolica, ma è un problema sociale.”

I partecipanti non erano solo sudamericani; c’era anche un numero considerevole di rappresentanti di altri paesi, come Stati Uniti, Spagna, Francia, Italia, Repubblica Ceca, Inghilterra e Germania.

Foto di David e Yolanda Andersson, testo di Angélica Guerrero.

 

Categorie: Diritti Umani, Ecologia ed Ambiente, Fotoreportages, Sud America
Tags: ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.