El Salvador, libere tre donne condannate a 30 anni per aborto spontaneo

08.03.2019 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

El Salvador, libere tre donne condannate a 30 anni per aborto spontaneo

La Corte Suprema di El Salvador ha “celebrato” l’8 marzo ponendo tardivamente rimedio a tre vergognose condanne a 30 anni di carcere nei confronti di altrettante donne che avevano avuto degli aborti spontanei, dunque secondo le leggi locali colpevoli di omicidio.

La Corte ha ridotto le condanne – definite “irragionevoli” – al periodo di tempo già trascorso in carcere dalle tre donne, più o meno 10 anni.

Nel Salvador l’aborto è vietato in ogni circostanza ed equiparato al reato di omicidio. Dopo le tre rilasciate l’8 marzo e una quarta tornata in libertà a febbraio, nelle prigioni del paese restano altre 18 “omicide”.

Categorie: America Centrale, Diritti Umani
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 09.12.19

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.