Azerbaigian, provvedimento di grazia per oltre 400 detenuti

19.03.2019 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Greco

Azerbaigian, provvedimento di grazia per oltre 400 detenuti
Bayram Mammanov e Giays Ibrahimov (Foto di archivio Pressenza)

Alla vigilia del Capodanno, il 16 marzo il presidente dell’Azerbaigian Ilham Aliyev ha firmato un decreto di grazia in favore di oltre 400 detenuti, almeno 51 dei quali stavano scontando condanne per ragioni politiche.

Tra questi ultimi, sono tornati in libertà quattro prigionieri per i quali Amnesty International aveva promosso campagne e appelli: Ilkin Rustamzade, appartenente a un movimento giovanile, in carcere dal 2013 per aver criticato il governo; Bayram Mammanov e Giays Ibrahimov, condannati a 10 anni nel 2016 per aver imbrattato una statua dell’ex presidente Heydar Aliyev; e Fuad Garhamanli, imprigionato nel 2017 per aver criticato su Facebook la mano dura usata dalle forze di sicurezza nel villaggio di Nardaran.

Categorie: Asia, Diritti Umani
Tags: ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

Eventi 10 anni di Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.