Il 23 gennaio, Saint Lucia ha depositato presso le Nazioni Unite il suo documento di ratifica del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari.

Il piccolo stato caraibico ha firmato il trattato solo pochi mesi fa (27 settembre 2018)e quindi la rapida ratifica è un buon esempio per altri paesi dei Caraibi e non solo, ha commentato ICAN.

Con questa prima ratifica dell’anno, ci sono ora 70 firmatari e 20 Stati che hanno ratificato. Il Trattato entrerà in vigore quando sarà stato ratificato da almeno 50 stati. In tutto il mondo continua la campagna per convincere gli stati, come l’Italia e tutti i paesi NATO, a firmare il trattato che finalmente dichiara le armi nucleari illegali ed immorali.