Ventimiglia, il bar di Delia r-ESISTE

02.09.2018 - Redazione Italia

Ventimiglia, il bar di Delia r-ESISTE
(Foto di https://www.facebook.com/donate/726551337682006/10215264118889900/)

Nel bar Hobbit di Delia in via Sir Hanbury 14 a Ventimiglia un’altra umanità è possibile.

Tutto è iniziato nell’estate del 2015, quando Delia ha visto delle donne con dei bambini che piangevano e dormivano sul marciapiede di fronte al suo bar, tra la stazione e gli uffici comunali di Ventimiglia. Li ha raggiunti e invitati a entrare per riposarsi un po’, mangiare qualcosa e cambiarsi.

Oggi nel bagno del bar c’è uno spazio per cambiare bambini e bambine con pannolini, assorbenti per le donne, spazzolini e dentifrici da viaggio. Delia raccoglie giocattoli usati e dentro il suo bar ha uno spazio giochi dedicata proprio all’infanzia. Non se la sente di chiedere soldi a chi a stento ha le scarpe per camminare. Si sparge la voce che il suo bar è un posto dove donne e bambini in stato di bisogno possono mangiare senza pagare e le persone migranti possono caricare i telefonini gratis.

Ora in questo bar si incrociano lingue, storie di violenza, racconti e ferite, vere e dell’anima. Racconti di donne, con la testa spaccata con le pietre e i tagli sul braccio per il rifiuto a prostituirsi per passare la frontiera. Il suo bar è stato marchiato come ” bar dei migranti”, boicottato dalla gente di Ventimiglia, ignorato dai rappresentanti delle Istituzioni e della Chiesa.

Neanche gli sputi in faccia e le battute violentemente sessiste “mi faccio i negroni e faccio i negroni” l’hanno fermata. Quello che la muove è il desiderio di restare una persona umana. L’unico sostegno che riceve Delia è quello dei volontari NO borders , del progetto 20 k, dell’associazione Penelope, del Sister Group di Non Una Di Meno che a Ventimiglia si occupano di donne. Una storia di Resistenza contro la barbarie della disumanità che Delia sta pagando con un prezzo altissimo, visto che rischia un vero e proprio fallimento.

Sosteniamo Delia, andiamo a prendere il caffè nel suo bar, creiamo una rete solidale intorno a lei. Delia ha accolto il nostro invito a sostenere la campagna LuchaySiestanonsivende con la foto della casetta. Continuava a ringraziarci per il lavoro che stiamo facendo come movimento NUDM contro la violenza sulle donne e la violenza di genere.

Grazie a te Delia e grazie a chi ancora in mezzo alla barbarie crede ancora nell’umanità.

Per saperne di più sul bar di Delia:

Contropiano: http://contropiano.org/news/politica-news/2018/08/15/ventimiglia-lavamposto-dellumanita-da-delia-0106753

Audiovideo https://www.youtube.com/watch?v=XsK3uktccfc&app=desktop

Radio Popolare https://www.radiopopolare.it/2018/08/ventimiglia-bar-rischia-di-chiudere-per-razzismo/

Il manifesto del 15 agosto (ultima pagina)

E se siete o transitate da Ventimiglia passate al bar Hobbit e se potete lasciate un caffè o un pranzo pagato per altre persone in transito.

Altri link su 20K e la situazione a Ventimiglia:

http://contropiano.org/news/politica-news/2018/08/17/ventimiglia-la-frontiera-dei-diritti-sospesi-0106793

http://www.lapresse.it/video/la-polizia-francese-blocca-cosi-tre-migranti-partiti-dall-italia.html

https://www.youtube.com/watch?v=LWlsM3D4i1c&list=PLB8fCiGy9hXiVHo_0NgFgiZI94chZOaKI&app=desktop

Chi volesse partecipare a una raccolta fondi di sostegno a Delia trova qui le indicazioni per contribuire.

Categorie: Diritti Umani, Europa
Tags: , , , , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

Eventi 10 anni di Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.