Israele scarcera Ahed Tamimi tre settimane prima della fine della pena

29.07.2018 - Riccardo Noury

Israele scarcera Ahed Tamimi tre settimane prima della fine della pena
(Foto di Amnesty International)

Ahed Tamimi, l’attivista palestinese di 17 anni condannata a otto mesi per aver spintonato e preso a schiaffi e calci due soldati israeliani, è stata rilasciata il 29 luglio insieme alla madre Nariman con 21 giorni di anticipo sulla fine della pena.

Come si ricorderà, Ahed Tamimi era stata arrestata il 19 dicembre scorso, quattro giorni dopo la diffusione su Facebook del filmato della sua azione nel villaggio palestinese di Nabi Saleh.

Giudicata colpevole di incitamento, assalto aggravato e impedimento a ciascuno dei due soldati, Ahed Tamimi era stata condannata a otto mesi. Una condanna ingiusta e sproporzionata per aver “minacciato” due soldati dotati e armi pesanti e di ulteriori mezzi protettivi.

Categorie: Diritti Umani, Medio Oriente
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.