Malaysia, scarcerato prigioniero di coscienza perseguitato da 20 anni

16.05.2018 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Malaysia, scarcerato prigioniero di coscienza perseguitato da 20 anni

La prima volta lo arrestarono quando era vice primo ministro, con la pretestuosa accusa di atti omosessuali “illegali”. Vent’anni dopo, la persecuzione pare cessata.

Anwar Ibrahim è uno dei più noti oppositori politici della Malaysia: condannato per corruzione nel 1999 e sodomia nel 2000, rilasciato nel 2004, nuovamente incriminato per sodomia nel 2008, prosciolto da ogni accusa nel 2012 e ancora condannato nel marzo 2014 a cinque anni di carcere.

Fino all’inizio del 2018 Anwar Ibrahim è stato il leader di fatto della coalizione di opposizione “Alleanza del popolo” che, nelle elezioni generali si è unita a quella che ha portato al potere Mahatir Mohamad e spodestato il partito Barisan, al potere da oltre 60 anni.

Categorie: Asia, Comunicati Stampa, Diritti Umani
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.