No Tav, colpevoli di Resistere

11.04.2018 - Jasmina Poddi - Redazione Italia

No Tav, colpevoli di Resistere
(Foto di Pressenza)

Lo scorso 11 aprile 2018, a Piazza Adriana, di fronte alla Cassazione di Roma si è svolto un presidio in sostegno delle cinquantasette persone accusate per i fatti del 3 luglio 2011 in Val di Susa.

A partire dalle ore 11, alcune centinaia di persone si sono riunite per attendere la sentenza della procura generale della Cassazione. La sentenza del cosiddetto maxiprocesso No Tav è stata però rinviata al 27 aprile per un vizio di forma.

Il presidio si è svolto in maniera pacifica tra performance artistiche e interventi al microfono. Si sono alternati giocolieri, acrobati, cantanti rap e artisti della serigrafia. Quest’ultimi, durante la manifestazione, hanno realizzato numerosissime immagini su stoffe di vari colori.

Tra i partecipanti all’evento anche Elena abitante della Valle e storica militante No Tav la quale ricorda che “la lotta contro la Tav non è semplicemente una lotta che riguarda solo un treno, ma è una lotta politica, una lotta che riguarda il bene di tutti”.

Qui di seguito un breve video curato da Jasmina Poddi con alcuni momenti della mobilitazione romana

Categorie: Economia, Europa
Tags: , , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 14.11.19

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.