Pakistan, sospesa in extremis l’impiccagione di un prigioniero schizofrenico

31.10.2016 - Riccardo Noury

Pakistan, sospesa in extremis l’impiccagione di un prigioniero schizofrenico
(Foto di Samaa TV)

Tiriamo un sospiro di sollievo: Imdad Ali,  il cittadino pachistano condannato a morte nonostante fosse e sia tuttora affetto da schizofrenia paranoide, non sarà impiccato il 2 novembre. Forse non lo sarà mai più. Ali ha iniziato a star male nella seconda metà degli anni Novanta. Il padre soffriva a sua volta di schizofrenia: una volta si era lanciato contro un treno, pensando di essere invincibile.

Per anni, la famiglia aveva chiesto aiuto per pagare le medicine necessarie per curare Ali. Fino a quando, nel 2002, in una fase acuta del suo disturbo mentale, Ali uccise  uno studioso di religione. Dopo la condanna a morte, gli esami medici cui Ali è stato sottoposto sono giunti tutti alla medesima conclusione: il prigioniero è “insano di mente” e la sua condizione mentale è “cronica e disabilitante”.

Del resto, le stesse autorità del carcere dove era in attesa dell’esecuzione avevano riconosciuto la sua situazione tenendolo per tre anni in isolamento nel reparto ospedaliero. Tuttavia, negli ultimi giorni la Corte suprema aveva dato il via libera all’esecuzione sostenendo che la schizofrenia non è espressione di un disordine mentale. Subissata di appelli da ogni parte del mondo, ci ha ripensato oggi, 31 ottobre.

Nella seconda metà di novembre il Justice Project Pakistan difenderà Ali in una nuova udienza per decidere la sua sorte. Oggi anche il governo del Punjab, lo stato di origine di Ali, ha chiesto che la condanna a morte sia annullata.

Categorie: Asia, Comunicati Stampa, Diritti Umani, Europa
Tags: , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.