La carovana per la Grecia arriva a Milano. Intervista a due partecipanti

17.07.2016 - Anna Polo

La carovana per la Grecia arriva a Milano. Intervista a due partecipanti
(Foto di https://www.facebook.com/caravanagrecia/?fref=ts)

I pulman partiti da Barcellona sono arrivati a Milano la sera di sabato 16 luglio, accolti dalle organizzazioni anti-razziste della città con gazebo, striscioni e musica. Abbiamo avuto l’occasione di parlare con due dei partecipanti, Juan Leon Garcia, reporter internazionale e membro del gruppo comunicazione della carovana e Agustin Gorbea, uno dei coordinatori e portavoce di uno dei due pulman provenienti dal Paese Basco.

Come e quando è nata questa iniziativa?

Un primo documento base è stato diffuso tra i movimenti sociali di Madrid e altre città spagnole. Il 5 giugno si è tenuta una riunione a Madrid, in cui si è deciso di lanciare l’iniziativa della carovana e si è approvata la data di inizio del 15 luglio, in modo da poter poi coincidere con il No Border Camp internazionale di Salonicco.  Da questa riunione è poi uscito il documento definitivo, tradotto in varie lingue, con la denuncia delle politiche inumane dell’Unione Europea nei confronti di immigrati e profughi e le nostre proposte al riguardo. Abbiamo quindi avuto poco più di un mese per organizzare tutto, dagli aspetti logistici alla comunicazione, al coinvolgimento di realtà di altri paesi.

Chi sono e da dove vengono i partecipanti alla carovana?

C’è gente che appartiene ai movimenti sociali, ma anche singoli individui preoccupati per il modo in cui vengono trattati i rifugiati. Vengono da tutta la Spagna, da Madrid, Barcellona, Valenza, Valladolid, Malaga, Salamanca, dalla Navarra, dall’Andalusia, dal Paese Basco ecc.

Che risultato vi aspettate dal punto di vista del coordinamento con altre realtà europee e come risposta delle istituzioni? 

Per creare e mantenere un coordinamento europeo servirà tempo. Questo è un primo passo.

Riguardo alla risposta delle istituzioni, un conto sono i comuni, soprattutto quelli governati da forze di sinistra come Barcellona e Madrid, che già ci hanno fornito appoggio e sono impegnati in una politica diversa riguardo ai rifugiati e un altro è il livello statale, deciso a non fare niente.

carovana a Milano

carovana a Milano no muri

carovana a milano striscione

carovana a milano nuovi desaparecidos

Categorie: Diritti Umani, Europa, Interviste
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Diritti all'informAZIONE

Video presentation: What Pressenza is...

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.