In Iran riformisti avanti nelle elezioni dopo i risultati provvisori

29.02.2016 - Redazione Italia

In Iran riformisti avanti nelle elezioni dopo i risultati provvisori
(Foto di www.impresamia.com)

Venerdì 26 febbraio 2016, oltre 33 milioni di iraniani rappresentanti il 60% del potenziale elettorato, si sono recati alle urne per rinnovare il Parlamento e l’Assemblea degli Esperti.

Per il nuovo Parlamento quasi tutti i 290 seggi hanno già un eletto, ma, tenuto conto che per alcuni seggi non si è ancora raggiunta la quota minima del 25% dei voti, occorrerà attendere un secondo turno di ballottaggio in aprile per conoscere la sua composizione definitiva e per avere dei risultati finali sulla importante tornata elettorale che segue la fine delle sanzioni occidentali.

Ciò che risulta evidente è che nelle maggiori città, come Teheran, moderati e riformisti hanno trionfato, apparentemente anche grazie alla partecipazione dei giovani e delle donne mentre il fronte conservatore resiste nella aree rurali.

Il partito moderato-riformista del presidente Hassan Rohani che intende aprire il paese alla modernità, al dialogo e a scenari economici internazionale ha ottenuto 96 seggi sui 290, superando in questa maniera la formazione conservatrice fermatasi a 91 seggi. Nel nuovo Parlamento iraniano sono state elette anche 13 donne.

D’altro canto, l’aera moderata-riformista è in testa anche nel conteggio delle elezioni per l’Assemblea degli Esperti nella maggiore circoscrizione del Paese, quella della capitale iraniana

Questo dato è già significativo, soprattutto qualora si confermasse in maniera definitiva, perchè l’Assemblea degli Esperti è l’organo istituzionale constituito da religiosi che è poi destinato a eleggere il successore dell’attuale Guida Suprema, l’ayatollah Ali Khamenei, leader dal 1989.

Categorie: Internazionale, Medio Oriente, Politica
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.