E` in arrivo a Civitavecchia la Nave della Pace, /Peace Boat/, che approda nei porti di tutto il mondo per portare testimonianze di pace.

Quest’anno, a bordo, due giovani rappresentanti di Ishinomaki, sopravvissuti al terribile terremoto e tsunami che ha colpito la regione nord-orientale del Giappone l’11 marzo del 2011. Civitavecchia gemellata con la citta` nipponica, si prepara ad accoglierli.

L’incontro, organizzato dalla Delegata ai Gemellaggi del Comune di Civitavecchia, Carla Celani, avra` luogo giovedi` 22 agosto dalle ore 18 alle 19,30 nella Sala Conferenze del Centro Storico culturale delle Capitanerie di porto, presso Forte Michelangelo.

L’evento sara` reso ancora piu` prezioso dalle partecipazione di 8 rappresentanti e superstiti dell’attacco atomico su Hiroshima e Nagasaki.Si potrà ascoltare dalla loro viva voce esperienze e testimonianze da memorizzare e riportare alle generazioni future. Un’occasione unica.

Ad accogliere gli ospiti saranno presenti, oltre al Comandate Murolo, responsabile del Centro, le autorita` militari, civili e religiose cittadine, l’Assessore Sergio Serpente, l’Assessore Silvia Brusciotti e il Consigliere Ismaele De Crescenzo.

Civitavecchia offre ai suoi cittadini un momento di riflessione su questioni apparentemente lontane dalla normale quotidianita`, ma profondamente legate alla nostra vita presente e futura.

Civitavecchia vuole esserci: vuole essere una citta` costruttrice di pace, una citta` che si schiera a favore del disarmo nucleare, e partecipare alla creazione per l’umanita` di un futuro pacifico e sostenibile.

Per informazioni:

Sull’incontro: _celani.c@tiscali.it(Comunedi Civitavecchia)