Un corso sulla nonviolenza in varie scuole di Milano e hinterland

24.11.2012 - Mondo Senza Guerre e Senza Violenza

Un corso sulla nonviolenza in varie scuole di Milano e hinterland

Negli ultimi anni, a partire dal 2005, l’associazione Mondo senza guerre e senza violenza ha organizzato un corso diviso in due incontri in diverse scuole medie (Sorelle Agazzi, Istituto comprensivo Cairoli e Scarpa a Milano, Istituto Dante Alighieri a Sesto San Giovanni, Istituto comprensivo di Assago), a cui quest’anno si è aggiunto l’Istituto di Istruzione Superiore Statale J.C. Maxwell a Milano.

Ogni anno sono state coinvolte in media 4/5 classi, salite a 11 nel 2010 grazie all’intensa attività legata alla Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza.

Il corso si pone molteplici obiettivi:

  • riconoscere in se stessi l’esistenza di atteggiamenti violenti e discriminatori, in modo da prenderne coscienza e poter di conseguenza scegliere come agire, come muoversi nel mondo.
  • riconoscere le diverse forme di violenza per poter modificare la relazione con se stessi e con gli altri, facendo crescere in sé e negli altri i principi della solidarietà, della pace, delle pari opportunità, della nonviolenza.

I ragazzi vengono accompagnati in un percorso che li aiuta a rafforzarsi, sviluppando i loro aspetti positivi, invece di accanirsi su ciò che non va.

Il primo incontro comincia con la presentazione di Mondo senza guerre e del percorso proposto.

Viene quindi mostrato il video ”Pace crescente o distruzione crescente”, seguito da domande e interscambio. Il filmato, della durata di circa 20 minuti, illustra attraverso immagini, dati e grafici la spesa militare mondiale dal dopo guerra ad oggi, soffermandosi sulle armi nucleari e sui vari rapporti di forza tra i paesi, spiega il Trattato di Non Proliferazione Nucleare, la situazione politico/sociale in Medio Oriente e i rapporti tra il Medio Oriente e i paesi occidentali.

Con l’aiuto del video si portano gli studenti a riconoscere le diverse forme e i meccanismi della violenza (fisica, razziale, psicologica, economica, sessuale, ecc.), per imparare a rompere la catena della violenza e a dare risposte nonviolente.

Vengono scritte alla lavagna le forme di violenza che i ragazzi riconoscono nella loro vita quotidiana. Ci si divide poi in gruppi di 6/8 ragazzi per sperimentare, attraverso un gioco, come una stessa storia possa finire in maniera violenta o nonviolenta, soffermandosi soprattutto sulle sensazioni provate nei due finali.

Le diverse storie vengono poi raccontate agli altri gruppi e si cercano i meccanismi violenti riscontrati.

I ragazzi vengono invitati a fare ricerche in Internet sugli argomenti trattati, sulle associazioni di volontariato e su vari esempi di nonviolenza.

Nel secondo incontro si parla delle ricerche effettuate, per poi passare a un video su personaggi storici nonviolenti quali Tolstoj, Gandhi, Martin Luther King, Nelson Mandela, Aung San Suu Kyi e Silo, seguito da  domande e citazione di altri esempi.

Vengono quindi individuate e scritte alla lavagna le qualità positive, le virtù di questi personaggi e si lavora poi in gruppo per scoprire le proprie qualità positive.

L’incontro si conclude con un interscambio generale.

http://it-it.facebook.com/MondoSenzaGuerre

Categorie: Diversità, Educazione, Europa, Nonviolenza, Pace e Disarmo
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Racconti della Resistenza

Racconti della Resistenza

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.