Rete Italiana per il Disarmo

12.04.2013

No alla parata militare il 2 giugno

No alla parata militare il 2 giugno

Rete Italiana per il Disarmo ribadisce la propria posizione sulla parata militare del 2 giugno: uno spreco di risorse e una raffigurazione errata di quello che è veramente la Repubblica Italiana insieme ai suoi cittadini e cittadine. Bene la petizione per chiedere di cancellarla, ma si lanceranno anche iniziative istituzionali… »

03.04.2013

Trattato sulle armi primo passo positivo, ma la strada di un vero controllo è ancora lunga

Trattato sulle armi primo passo positivo, ma la strada di un vero controllo è ancora lunga

L’approvazione avvenuta ieri in sede ONU del testo di Trattato sul commercio di armamenti è un passo sicuramente importante per tutte quelle associazioni a livello internazionale, tra cui la Rete Italiana per il Disarmo, che da dieci anni si battono regolamentare i trasferimenti di armamenti. Non è un caso che… »

18.03.2013

F-35: in Parlamento c’è maggioranza per il no, usiamola!

F-35: in Parlamento c’è maggioranza per il no, usiamola!

Rileggendo le dichiarazioni dei leader delle maggiori forze politiche del Parlamento appena insediato emerge con chiarezza un dato: ci sarebbe la possibilità di procedere subito con una decisione di larga maggioranza per cancellare o quantomeno fermare il progetto di acquisto dei caccia militari dello spreco. Per Pierluigi Bersani (candidato premier… »

28.02.2013

Rete Disarmo: Non armi ma pane alla popolazione siriana

Rete Disarmo: Non armi ma pane alla popolazione siriana

Le associazioni aderenti alla Rete Italiana per il Disarmo condannano qualsiasi decisione di allentamento dell’embargo di armi sulla Siria e chiedono all’uscente ministro Terzi di astenersi dal sostenere questa ipotesi, in vista dell’incontro  del “Gruppo di alto livello sulla Siria” in programma il 28 febbraio a Roma. Riteniamo inammissibile che… »

23.02.2013

Caccia F-35 a terra come le sue false promesse

Caccia F-35 a terra come le sue false promesse

“Adesso basta, ora pretendiamo di non essere più presi in giro con false promesse e con giustificazioni insensate: l’Italia deve uscire dal programma JSF per i caccia F-35 immediatamente”. E’ quanto affermato dagli esponenti di Rete Disarmo attivi nella campagna “Taglia le ali alle armi!” che dal 2009… »

04.02.2013

F-35, dalle parole ai fatti!

F-35, dalle parole ai fatti!

La politica deve dare risposte chiare ai cittadini di questo paese. La campagna “Taglia le ali alle armi” contro i caccia F-35, attiva dal 2009 e forte del sostegno popolare ricevuto in questi mesi, rinnova l’invito a ripensarne l’acquisto: una scelta costosa e inutile che bloccherà diversi miliardi di… »

31.01.2013

Rete Disarmo: L’Unione Europea non deve allentare l’embargo di armi alla Siria

Rete Disarmo: L’Unione Europea non deve allentare l’embargo di armi alla Siria

Le associazioni che appartengono alla rete ENAAT (European Network Against Arms Trade) si oppongono fortemente a qualsiasi iniziativa da parte dell’Unione europea volta a modificare l’attuale embargo di armi alla Siria. Nei giorni scorsi il governo del Regno Unito ha infatti manifestato l’intenzione di chiedere una modifica sull’embargo di armi… »

23.01.2013

F-35, spreco e problemi: è ora di cambiare rotta

F-35, spreco e problemi: è ora di cambiare rotta

F-35, spreco e problemi: è ora di cambiare rotta.  La campagna “Taglia le ali alle armi” contro i caccia F-35, attiva dal 2009 e forte del sostegno ricevuto in questi mesi, rinnova l’invito a ripensarne l’acquisto: una scelta costosa e inutile che bloccherà diversi miliardi di euro in… »

12.01.2013

Sempre più armi europee nel mondo: l’Italia cosa fa?

Sempre più armi europee nel mondo: l’Italia cosa fa?

Le armi “made in Europe” circolano liberamente nel mondo, e vanno a fomentare conflitti o a sostenere regimi poco rispettosi dei diritti umani. E non sono scandali o rivelazioni giornalistiche a confermarlo ma i dati ufficiali derivanti dalla “XIV Relazione annuale sul controllo delle esportazioni di tecnologia e attrezzature militari” analizzata… »

11.12.2012

Male l’approvazione parlamentare della riforma della Difesa voluta da Di Paola

Male l’approvazione parlamentare della riforma della Difesa voluta da Di Paola

Con il voto odierno, il Parlamento ha perso l’occasione di bloccare l’azione di chi vuole sempre più soldi per le armi e di rimettere al centro di una discussione comune e partecipata (sia in ambito istituzionale che nella società civile) il modello di difesa e di sicurezza più utile… »

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.