Democracy Now!

Democracy Now! is a national, daily, independent, award-winning news program hosted by journalists Amy Goodman and Juan Gonzalez. www.democracynow.org

L’Autorità palestinese rifiuta i negoziati con Israele sui territori occupati

In Israele e nei Territori Occupati, l’Autorità Palestinese si è ritirata dai negoziati informali a causa di un allargamento degli insediamenti, recentemente annunciato, nella Gerusalemme est. Israele ha annunciato questa settimana di aver autorizzato i piani di costruzione per 1.600 abitazioni nuove nell’insediamento di Ramat Shlomo.

I Paesi del G7 si impegnano a condonare il debito di Haiti

A causa del devastante terremoto, i ministri delle finanze dei paesi industrializzati del G7 si sono impegnati a condonare approssimativamente 1,2 mila milioni di dollari del debito di Haiti. Il Ministro delle Finanze canadese, Jim Flaherty, lo ha annunciato nella riunione del G7 nella località artica canadese di Iqaluit.

Gli scienziati: il cambiamento climatico “si sta producendo ad un ritmo più accelerato del previsto”

Un gruppo di famosi scienziati avverte che il riscaldamento globale sta avanzando più velocemente del previsto. In un nuovo studio, 26 esperti affermano che il livello del mare potrebbe salire di 2 metri entro il 2100. Sostengono che “il cambiamento climatico si sta producendo ad un ritmo più accelerato del previsto”.

Zelaya invita a una protesta nazionale pacifica di 24 ore

Zelaya è rimasto nell’Ambasciata del Brasile da quando audacemente è tornato in Honduras. I golpisti hanno dato al Brasile un termine di dieci giorni. Il Brasile ha rifiutato l’ultimatum e dice che Zelaya resterà nella sua sede diplomatica il tempo necessario. Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU ha approvato una risoluzione condannando l’assedio all’Ambasciata del Brasile.

Consiglio di Sicurezza dell’ONU approva misura contro la proliferazione nucleare

La misura redatta dagli USA raccomanda nuovi sforzi per un “mondo senza armi nucleari”. Ma voci critiche dicono che la stessa non contiene disposizioni obbligatorie che esigano agli stati con capacità nucleare passi concreti verso il disarmo. La risoluzione non chiede ai paesi nemmeno la cessazione della produzione di materiale destinato alle armi nucleari.

Obama invita i palestinesi e gli israeliani ad andare avanti abbandonando la condizione dell’espansione degli insediamenti

L’amministrazione Obama ha abbandonato la richiesta fatta a Israele di congelare l’espansione degli insediamenti prima della ripresa dei colloqui. Obama ha segnato il passaggio Martedì nell’incontro con il Primo Ministro israeliano Benjamin Netanyahu e il presidente palestinese Mahmoud Abbas. Ha esortato entrambe le parti ad “andare avanti” e passare ai colloqui conclusivi.

Zelaya incontra Clinton a Washington

Il deposto presidente honduregno Zelaya è a Washington, dove giovedì vedrà il Segretario di Stato Clinton. Zelaya ha criticato il colpo di stato del regime per bloccare il suo ritorno e continuare con la campagna elettorale. L’incontro di Zelaya con Clinton giunge dopo un riesame del Dipartimento di Stato che ha dichiarato la sua estromissione un “colpo di stato militare”.

I leaders del G8 promettono miliardi di dollari per iniziative legate alla sicurezza alimentare

Nella riunione del G8 in Italia i leaders mondiali hanno promesso 12 miliardi di dollari a favore di un’iniziativa di “sicurezza alimentare” destinata ai paesi più poveri del mondo. La somma promessa in totale è di 3 miliardi di dollari inferiore a quella proposta dal Presidente Obama.

Zelaya promette di tornare mentre l’ONU e l’OEA condannano il golpe

L’Honduras sta ricevendo una crescente pressione regionale e internazionale affinché si restituisca ila suo carico al Presidente Manuel Zelaya. Oggi l’ Organización de Estados Americanos (OEA), costiutita da 35 paesi, ha minacciato la sospensione dell’Honduras se non viene restituita a Zelaya il suo carico entro tre giorni. L’ultimatum è stato dato dopo aver deciso di condannare il golpe, decisione adottata all’unanimità dalla Assemblea Generale dell’ONU di martedì scorso. In una dichiarazione all’ONU Zelaya ha ribadito la sua promessa di tornare in Honduras giovedì, nonostante le minacce d’arresto che gli sono state fatte.

1 26 27 28