Carolina Vásquez Araya

Giornalista e editor con più di trent’anni di esperienza, i cui risultati professionali nello sviluppo di progetti di grande successo confermano le sue qualità di leader, creative e relazionali. Ha contribuito con le proprie conoscenze a progetti di organizzazione orientati allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese, con attenzione particolare ai settori culturale e dell’educazione, dell’impresa, dei diritti umani, della giustizia, dell’ambiente, delle donne e dell’infanzia. Una cilena in Guatemala. elquintopatio.wordpress.com

Donne, un antico campo di battaglia

“Il problema della donna è sempre stato un problema dell’uomo” Simone de Beauvoir. Negli ultimi giorni, tre decisioni della Corte Suprema degli Stati Uniti hanno delineato il percorso di un radicale passo indietro in termini di diritti, ma anche la…

Guatem-mata (mata=uccide), un messaggio non proprio subliminale

Ci sono errori e ci sono lapsus. E non vanno confusi. Per spiegare lo strano incipit di questo articolo devo segnalare che si riferisce all’ultimo comunicato stampa della Segreteria della presidenza della Repubblica del Guatemala, in cui un genio del…

Le trappole della moralità

Le discriminazioni contro le donne non sono una tradizione, ma uno strumento politico. Il Dizionario della Lingua Spagnola, nella versione aggiornata al 2021, definisce l’onore, fra le varie accezioni, come “buona reputazione determinata dall’onestà e dal pudore delle donne”. Da…

Lo sguardo selettivo

Ogni giorno circa cinquecento bambini e adolescenti attraversano la frontiera settentrionale Una delle peggiori violazioni contro i bambini e gli adolescenti viene perpetrata davanti agli occhi di tutto il mondo, senza provocare la minima reazione né innescare la volontà di…

La donna pubblica

Recentemente Dawn Wooten, infermiera statunitense, ha denunciato la pratica di sterilizzazione forzata effettuata su donne migranti all’interno del centro di detenzione nella Contea di Irwin, in Georgia. Le sue affermazioni hanno sollevato un polverone: da un lato, le accuse di…

Cattive parole

C’è stato un tempo non molto lontano – metà del secolo scorso – in cui non si parlava di diritti umani. Era un concetto sconosciuto ai più; non era stato usurato dalla manipolazione mediatica, né dalle adulazioni sociali ed era…

Una spiegazione dovuta

Sono milioni i bambini le bambine e gli adolescenti messi da parte dallo Stato. Ogni qualvolta i governanti e i loro circoli di fiducia – non solo i familiari, ma anche i finanziatori – si “prescrivono” un nuovo privilegio col…

I futuri leaders

Le faglie del sistema emarginano e condannano l’infanzia. Immagina cosa sia sorto nel luogo in cui atterra la maggior parte di bambini e bambine in questo pianeta: un’umile capanna, un pavimento fatto di terra e un tetto che ogni inverno…

Il rispetto, questa rara qualità

Tutti noi nasciamo in circostanze diverse, con codici genetici unici, in un ambiente determinato nel momento specifico in cui inizia la nostra percezione del mondo e il modo in cui ci hanno posto lì. Ne deriva che la comprensione di…