Carolina Vásquez Araya

Giornalista e editor con più di trent’anni di esperienza, i cui risultati professionali nello sviluppo di progetti di grande successo confermano le sue qualità di leader, creative e relazionali. Ha contribuito con le proprie conoscenze a progetti di organizzazione orientati allo sviluppo sociale, culturale ed economico del Paese, con attenzione particolare ai settori culturale e dell’educazione, dell’impresa, dei diritti umani, della giustizia, dell’ambiente, delle donne e dell’infanzia. Una cilena in Guatemala. elquintopatio.wordpress.com

Non siamo i proprietari della vita

Esiste un confine morale tra gli esseri viventi che delimita i diritti degli uni rispetto agli altri. L’idea che la vita ci appartenga viene da lontano, da un’ideologia primitiva fanaticamente incentrata sull’uomo come proprietario assoluto di tutto ciò che lo…

L’effetto placebo dei Mondiali del calcio

I fenomeni collettivi tendono a creare l’illusione di una realtà parallela. Con la forza mediatica elevata alla massima potenza per concentrare l’attenzione sui Mondiali di Qatar, i veri problemi che affliggono la maggioranza degli 8 miliardi di esseri umani che…

Una lettera, una storia

La comunicazione epistolare è un ricordo del passato, una pratica obsoleta. Nel tentativo di sfuggire a un presente pieno di incertezze e contraddizioni, preferisco guardare ai secoli passati per riscattare dalla nebbia della memoria uno degli oggetti più preziosi: la…

Sudamerica, l’aria inquinata dell’Indipendenza

Le celebrazioni di settembre ignorano il vero concetto di Indipendenza. In diversi Paesi del Sud America, proclami, omaggi e festeggiamenti risuonano nel mese di settembre per celebrare gli oltre duecento anni di una dichiarazione di indipendenza che ogni giorno mostra…

Donne, un antico campo di battaglia

“Il problema della donna è sempre stato un problema dell’uomo” Simone de Beauvoir. Negli ultimi giorni, tre decisioni della Corte Suprema degli Stati Uniti hanno delineato il percorso di un radicale passo indietro in termini di diritti, ma anche la…

Guatem-mata (mata=uccide), un messaggio non proprio subliminale

Ci sono errori e ci sono lapsus. E non vanno confusi. Per spiegare lo strano incipit di questo articolo devo segnalare che si riferisce all’ultimo comunicato stampa della Segreteria della presidenza della Repubblica del Guatemala, in cui un genio del…

Le trappole della moralità

Le discriminazioni contro le donne non sono una tradizione, ma uno strumento politico. Il Dizionario della Lingua Spagnola, nella versione aggiornata al 2021, definisce l’onore, fra le varie accezioni, come “buona reputazione determinata dall’onestà e dal pudore delle donne”. Da…

Lo sguardo selettivo

Ogni giorno circa cinquecento bambini e adolescenti attraversano la frontiera settentrionale Una delle peggiori violazioni contro i bambini e gli adolescenti viene perpetrata davanti agli occhi di tutto il mondo, senza provocare la minima reazione né innescare la volontà di…

La donna pubblica

Recentemente Dawn Wooten, infermiera statunitense, ha denunciato la pratica di sterilizzazione forzata effettuata su donne migranti all’interno del centro di detenzione nella Contea di Irwin, in Georgia. Le sue affermazioni hanno sollevato un polverone: da un lato, le accuse di…

Cattive parole

C’è stato un tempo non molto lontano – metà del secolo scorso – in cui non si parlava di diritti umani. Era un concetto sconosciuto ai più; non era stato usurato dalla manipolazione mediatica, né dalle adulazioni sociali ed era…

1 2