“Rottamiamo la NATO. La NATO è una grave minaccia alla pace mondiale, è tra i più grandi inquinatori globali, è il motore della corsa agli armamenti… No alla NATO!”

Con queste parole inizia la dichiarazione della piattaforma PEACE SUMMIT MADRID 2022 organizzata, tra gli altri, dall’Assemblea Internazionale dei Popoli, dal Partito Comunista Spagnolo e dalla Sinistra Europea, che avrà luogo a Madrid dal 24 al 26 giugno 2022.

Negli stessi giorni avrà luogo il vertice dei paesi NATO che si riuniranno per adottare ufficialmente il nuovo modello strategico dell’alleanza destinato a rilanciare l’escalation militare verso Cina e Russia.

Ancora una volta la NATO, un ferro vecchio del secolo scorso, si manifesta per quello che è: un dispositivo militare offensivo al servizio del neocolonialismo euro-atlantico, con gli Stati Uniti a definire i nemici di turno. La folle corsa agli armamenti a cui anche l’Italia di Draghi partecipa entusiasta con risorse finanziarie ed industriali, è il frutto dell’adesione servile a quest’alleanza.

Opporsi senza se e senza ma alla NATO è un punto di programma imprescindibile per il cammino verso la giustizia sociale, la pace e la solidarietà tra i popoli.

Rifondazione Comunista partecipa con una propria delegazione al PEACE SUMMIT DI MADRID avendone condiviso e partecipato il percorso di costruzione. Il nostro responsabile del dipartimento pace, Gregorio Piccin, sarà uno dei relatori al seminario “guerra in Ucraina, la NATO e conseguenze globali”.

Porteremo all’attenzione dell’assemblea la questione delle vittime militari e civili delle armi all’uranio impoverito e del rischio concreto che anche in Ucraina, dopo Balcani, Iraq, Afghanistan, la guerra lasci in eredità una devastante e persistente epidemia da metalli pesanti.

Fuori l’Italia dalla NATO, fuori la NATO dalla storia!

Vedi il programma dell’evento su: https://peacesummitmadrid.org/