L’espansione di Still I Rise a livello internazionale continua, supera le Alpi e arriva in Canton Ticino: qui, nella città di Mendrisio, iniziano le attività di Still I Rise Svizzera.

Obiettivo cardine della presenza nel Paese è quello di promuovere attività culturali di interesse sociale con finalità educativa, organizzare eventi e iniziative di sostegno a favore delle operazioni sul campo, così come sensibilizzare l’opinione pubblica sulle situazioni e sulle difficoltà che i minori profughi e vulnerabili affrontano ogni giorno. Tra i progetti, anche quello di creare un gruppo territoriale di sostenitori, che abbiano a cuore la difesa dei diritti umani.

Fanno parte del Consiglio di Amministrazione di Still I Rise Svizzera: Adriano Cantele (Presidente), Beatrice Marzi (Vicepresidente), Tabita Estima (Tesoriere), Francesco Muratori (Socio e referente ufficio stampa per la Svizzera).

“Per me è un onore avere la possibilità di rappresentare il progetto Still I Rise Svizzera. Quando ho conosciuto Still I Rise ho percepito immediatamente i valori che traspirano dal suo team e in particolare la voglia di eccellenza, la serietà, la passione infinita e il coraggio di affrontare sfide apparentemente impossibili”, dichiara Adriano Cantele. “Still I Rise, con la sua scuola internazionale in Kenya, è la prima associazione al mondo a offrire l’International Baccalaureate a rifugiati e persone vulnerabili in forma totalmente gratuita: il supporto a lungo termine di questo progetto sarà il primo focus di Still I Rise Svizzera”.