Diritti delle persone transgender, la Corte Europea condanna la Romania

20.01.2021 - Riccardo Noury

Quest'articolo è disponibile anche in: Francese, Tedesco

Diritti delle persone transgender, la Corte Europea condanna la Romania
(Foto di Foto: https://pixabay.com/it/pride-lgbt-bandiera-arcobaleno-828056/)

Il 19 gennaio la Corte Europea dei Diritti Umani ha condannato la Romania per aver violato i diritti di due persone transgender.

I due ricorrenti avevano chiesto per anni ai tribunali nazionali l’autorizzazione a riassegnare il loro genere, dal femminile al maschile e a cambiare i dati anagrafici e i documenti d’identità, ma le autorità avevano sempre opposto un rifiuto, in quanto non avevano subito un intervento di riconversione genitale.

La Corte Europea ha concluso che i due ricorrenti si sono trovati così di fronte a due opzioni inaccettabili: subire un’operazione chirurgica, in violazione del loro diritto all’integrità fisica, o rinunciare al riconoscimento della loro identità di genere, in violazione del loro diritto al rispetto della vita privata.

Secondo l’organizzazione locale Accept, in Romania vivono circa 120.000 persone transgender. Negli ultimi 20 anni solo 50 sono riuscire a ottenere la modifica dei loro documenti anagrafici.

 

Categorie: Diritti Umani, Europa, Genere e femminismi
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.