La cura per il territorio tra etno-botanica e biodiversità: associazione Orto Fertile

30.09.2020 - Gabriella De Rosa

La cura per il territorio tra etno-botanica e biodiversità: associazione Orto Fertile

Nel disastroso scenario dei drammi che imperversano nella nostra terra e nel nostro ecosistema ci sono sprazzi di luce, di speranza e guarigione. La voglia di riscoprire, valorizzare e curare la propria terra è un atto di amore nei confronti della natura e di se stessi, anche se si tratta di una piccola realtà. Così come ha fatto l’associazione Orto Fertile nel Comune di Noci in provincia di Bari.

Due ragazzi, Francesco e Roberta, hanno creato questa realtà di ricerca e approfondimento etno-botanico ed ecologia unendo a queste momenti di riflessione filosofica e artistica.  Sabato 26 settembre Orto Fertile ha ospitato presso l’Agriturismo “La Mandra” di Noci il convegno “Magia contadina, erbe, trance e tradizioni popolari” a cura della SISSC – Società Italiana Studi degli stati di coscienza di Torino.

L’Associazione Orto Fertile ha così ha avuto modo di ospitare varie personalità e raccogliere in questo spazio persone con diversi interessi, accomunate proprio dal legame che intercorre tra la tradizione e la riscoperta.

In questo spazio tra ulivi e trulli si è approfondito il legame tra piante e cultura contadina con un occhio antropologico e botanico scientifico, per non abbandonare e perdere le vecchie tradizioni che fanno parte della nostra cultura.

Gli argomenti trattati sono stati interessanti e affascinanti e hanno stuzzicato la curiosità dei presenti, partendo dall’intervento dell’antropologo Antonello Colimberti, che ha parlato della tradizione dell’incubatio. A seguire il presidente della SISSC, lo psicoterapeuta Gilberto Camilla, si è soffermato su riti e costumi delle società contadine popolari riguardo alla cura della morte. E’ intervenuto poi il docente e antropologo Maurizio Nocera, parlando delle erbe e degli intrugli magici nella storia del Salento. Per finire Gianfranco Mele ha descritto gli afrodisiaci animali e vegetali che venivano utilizzati in passato tra magia e medicina popolare.

Si è concluso con una cena a cura dell’Agriturismo che aveva ospitato il terzo appuntamento organizzato e proposto da Orto Fertile dopo gli eventi estivi. A luglio, infatti, l’associazione ha proposto una Passeggiata Etno-botanica alla scoperta delle piante spontanee delle Murge e i loro usi nella tradizione popolare. Questo primo evento è stato seguito dal progetto “Letture per aria – incontri di lettura e ascolto in agro” che in collaborazione con la libreria indipendente “Fatti di carta” sempre di Noci ha proposto una selezione di libri sul tema natura ed ecologia nel bosco e nei dintorni della Masseria.

Unire filosofia, letteratura, arte a tutto ciò che troviamo intorno a noi, come le erbe e le piante, fa rivivere la tradizione tra pratica e magia della cultura antica popolare: dal passato si impara, se si osserva bene e si è umili abbastanza da capire che il progresso non significa oscurare ed eliminare la storia. La natura ci offre tanto e abbiamo solo da imparare da lei

L’associazione Orto Fertile è uno degli esempi di come anche in un paesino di provincia si possa fare tanto per la nostra terra, la dimostrazione che nel nostro piccolo possiamo e dobbiamo prenderci cura di quello che abbiamo, di quello che il nostro territorio ci offre. Talvolta non lo  vediamo nemmeno, rischiando di perderlo e di perdere così anche la nostra cultura. Le nostre radici sono la nostra cultura e la nostra terra; curarle e valorizzarle è un nostro dovere.

Categorie: Ecologia ed Ambiente, Europa
Tags: , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Search

Il canale Instagram di Pressenza

Catalogo dei Documentari

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.