Venerdì 20 marzo la Namibia è diventata il 36° Stato a ratificare il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari

24.03.2020 - International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Quest'articolo è disponibile anche in: Francese

Venerdì 20 marzo la Namibia è diventata il 36° Stato a ratificare il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari
(Foto di twitter)

Ora che 36 Stati hanno ratificato il Trattato sulla proibizione delle armi nucleari, mancano solo 14 ratifiche per la sua entrata in vigore!

La ratifica della Namibia rappresenta un modello di ciò che si può realizzare anche durante questa difficile crisi sanitaria. Spinto dal desiderio della Namibia di ratificare il trattato in occasione della Giornata dell’Indipendenza (che cadeva sabato scorso), l’Ufficio degli Affari Legali ha contribuito a mettere a punto un procedimento per garantire che gli Stati possano ancora depositare gli strumenti di ratifica, rispettando al tempo stesso le nuove regole di distanziamento sociale.

Dato che la pratica abituale consiste in una cerimonia di deposito di persona, al momento sconsigliabile, si è tenuta una piccola “cerimonia”, via Zoom, per mostrare che una ratifica si può realizzare anche nell’era del coronavirus.

 

 

Categorie: Africa, Non categorizzato, Pace e Disarmo, Salute
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.