Migranti. Proteste nelle isole greche: non vogliamo prigioni

22.01.2020 - Vincenzo Giardina - Agenzia DIRE

Migranti. Proteste nelle isole greche: non vogliamo prigioni

Scioperi con servizi pubblici sospesi e proteste in strada oggi nelle isole greche di Lesbo, Samo e Chios per denunciare la gestione da parte del governo greco degli arrivi di migranti dalla Turchia.

Secondo stime rilanciate da fonti di stampa concordanti, nel campo di accoglienza più grande a Lesbo sono costretti a vivere circa 19mila richiedenti asilo a fronte di una capacità di accoglienza di circa 2.840 persone.

Su striscioni mostrati dai dimostranti di fronte al teatro comunale dell’isola si legge “Rivogliamo le nostre isole” o anche “Basta prigioni per esseri umani nel Nord Egeo”.

Il governatore regionale, Kostas Moutzouris, ha detto oggi di essere stufo del fatto che le isole siano state trasformate in luoghi “di concentramento e detenzione” per migliaia di persone.

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Migranti
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Giornata della Nonviolenza

Giornata della Nonviolenza

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.