I venti possono cambiare

04.04.2019 - Silvia Nocera

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

I venti possono cambiare

Se ne parla troppo poco. E di alcune cose se ne parla troppo superficialmente, forse perché sfuggono alla categorizzazione e a una comprensione che si muove ancora nel modello obsoleto di causa-effetto.

Un ragazzino di Torre Maura discute in modo pacato ma deciso con gli esponenti di Casa Pound che gridano contro i Rom davanti al centro di accoglienza in cui erano stati destinati. “Io non c’ho nessuna fazione politica, io so’ di Torre Maura!” risponde alle insinuazioni, “Adesso sto fatto che se mi svaligia casa un rom tutti gli dobbiamo andare contro e se è un italiano sto pure zitto sul fatto che è italiano, che bisogna sempre andare contro la minoranza a me non mi sta bene”, “Secondo me nessuno deve essere lasciato indietro, né italiani, né rom, né africani e né qualsiasi tipo di persona.” Simone di Torre Maura ha 15 anni e le idee chiare. Non ha il fairplay di Greta Thunberg, ma ha la stessa forza di un buon senso che non è il conformismo o l’ipocrisia di molti adulti quando parlano di “buon senso”. Ha intorno un mondo che è distrutto e vede che è profondamente sbagliato accapigliarsi fra chi è svantaggiato e prendere le minoranze come capro espiatorio. Sta cominciando a lottare per il suo futuro.

Nella Repubblica Slovacca, inspiegabilmente visto l’aria che tira nell’area di Visegrad, vince le elezioni una donna, Zuzana Caputova, ambientalista, a capo di un piccolo partito non governativo di tendenza progressista. È la prima donna a coprire questo importante ruolo istituzionale in Slovacchia, la Caputova si è presentata a queste elezioni dopo aver lottato 14 anni per chiudere una discarica abusiva e aver sostenuto i diritti dei migranti e del popolo LGBT. “Si può dire la verità senza usare un linguaggio aggressivo” dice l’avvocatessa slovacca con uno sguardo commosso nel primo discorso da Presidente. Si tratta di una svolta storica nel paese e di un cambio di rotta all’interno di questa Europa pre elettorale che ha fatto parlare troppo poco di sé. Cosa sta succedendo?

La Cassazione parla chiaro, nero su bianco: nessuna irregolarità nell’assegnazione di appalti per la gestione dei rifiuti e nessun elemento per affermare che abbia favorito matrimoni di “coppie di comodo”. E così il Sindaco Lucano può rientrare a casa sua a Riace. “Il mio auspicio è che ci sia giustizia” dice Lucano riferendosi al processo che lo attende, con quel tono incisivo ma sereno che, anche nei momenti più bui, lo ha sempre contraddistinto. “Rifarei tutto quello che ho fatto”, e cioè vedere nell’immigrazione una risorsa per la crescita di tutti, italiani e stranieri, per le famiglie di tutti i colori, non solo quelle “tradizionali”. Alla faccia di chi vorrebbe ma – come si è visto – non può chiudere i porti e inaridire i cuori.

In pochi giorni, giorni di una strana primavera in cui abbiamo ricordato gli anniversari di episodi oscuri della nostra storia come l’omicidio di Ilaria Alpi o la gestione del terremoto dell’Aquila, abbiamo visto anche fiumi di giovani multicolori manifestare per far cambiare rotta alle politiche dei propri paesi riguardo alla tutela dell’ambiente, la nostra unica casa comune. Senza fazioni politiche, per un obiettivo comune, per qualcosa. Abbiamo visto anche le strade piene di donne – e non solo – a rinnovare le conquiste di civiltà che non possono più essere rinnegate. A ribadire che la libertà e l’evoluzione hanno una sola direzione, la crescita. Le notizie ci parlano di qualcosa che comincia ad assomigliare a un lieve ma profondo risveglio. È giunto il momento di avanzare con risolutezza?

Note:

Simone di Torre Maura nel video che ha fatto il giro dei social https://www.youtube.com/watch?v=5zA_oYpQ1hA

Zuzana Caputova nel primo discorso da Presidente della Slovacchia. https://www.youtube.com/watch?v=oZlVcpTo8wM

La notizia del risultato della Cassazione per Mimmo Lucano https://stream24.ilsole24ore.com/video/notizie/la-cassazione-mimmo-lucano-nessuna-frode-appalti/ABbHlckB

Principio nonviolento del Siloismo: Non opporti ad una grande forza. Retrocedi finché non si indebolisca; allora avanza con risolutezza. http://www.segnaleradio.net/index.php?secc=poadcast&ktipo=14&karea=1

Categorie: Nonviolenza, Opinioni, Umanesimo e Spiritualità
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.