Grecia, a tre anni dall’accordo UE-Turchia migliaia di persone sono ancora bloccate in condizioni disperate

18.03.2019 - Medecins sans Frontieres

Grecia, a tre anni dall’accordo UE-Turchia migliaia di persone sono ancora bloccate in condizioni disperate
(Foto di Medici Senza Frontiere)

Nel terzo anniversario dell’accordo UE-Turchia in Grecia, siglato il 18 marzo 2016, chiediamo ai leader europei di attivarsi per mettere fine alle pericolose politiche di contenimento dei migranti negli hotspot sulle isole greche e per garantire l’immediata evacuazione di tutte le persone vulnerabili, in particolare i bambini, verso sistemazioni più adeguate sulla terraferma o in altri paesi dell’Unione Europea.

Negli ultimi tre anni, l’accordo UE-Turchia ha bloccato migliaia di uomini, donne e bambini in condizioni degradanti, malsane, di sovraffollamento e insicurezza, con scarso accesso ai servizi sanitari di base. Tutto questo ha portato a un peggioramento nelle loro condizioni di salute fisica e mentale, provocando una situazione di miseria diffusa.

La Grecia è diventata una sorta di discarica dove lasciare gli uomini, le donne e i bambini che l’Unione Europea non è riuscita a proteggere. Ciò che un tempo veniva definito come ‘emergenza rifugiati’ ha aperto la strada a livelli ingiustificabili di sofferenza umana sulle isole e la terraferma greche. Le autorità europee e greche continuano a privare persone vulnerabili della loro dignità e salute, apparentemente nel tentativo di scoraggiare altri dal venire in Europa. È una politica crudele, inumana e cinica, e deve finire. Emmanuel Gouè Capo missione MSF in Grecia

 

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Migranti
Tags: , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.