Organizzato da Libera Milano

Venerdì 8 febbraio 2019 dalle 13:00 alle 13:15

Piazza della Scala, Milano

Un flashmob in Piazza della Scala a Milano per fermare l’emorragia di umanità, dare forma a un’onda umana di solidarietà ed accoglienza e anticipare l’iniziativa nazionale “PEOPLE: prima le persone” che si terrà il prossimo 2 marzo a Milano.

“Io credo che dobbiamo insorgere quando vengono violati I più elementari diritti umani. Dobbiamo assumerci di più la nostra parte di responsabilità come cittadini.

Non basta commuoversi, bisogna muoversi.

Il primo grande naufragio è quello delle nostre coscienze.

Le leggi devono tutelare i diritti, non il potere, devono promuovere la giustizia sociale non le disuguaglianze e le discriminazioni.

Le leggi non possono inseguire i meccanismi per ricevere consensi sulla pelle delle persone più fragili e più deboli.

Noi non possiamo continuare a difendere e a tutelare un sistema nel mondo dove le cose, gli affari, i poteri, i consensi contano più delle persone.

È il momento di una maggiore consapevolezza.

Vogliamo resistere per vivere, per dare vita. Resistere contro ciò che è contro la vita.

I migranti sono lottatori di speranza perché lottano per la vita, insieme a tutti coloro che non si rassegnano alle ingiustizie e ai mali di questo mondo, ci indicano le coordinate del nostro impegno e ci indicano la strada che dobbiamo percorrere per costruire un mondo dove la speranza torni ad essere un bene comune, un bene di tutti.”

Don Luigi Ciotti