A Napoli la Carovana per il Sud 2.0 il 23 e 24 febbraio

22.02.2019 - Eleonora Forenza

A Napoli la Carovana per il Sud 2.0 il 23 e 24 febbraio

Carovana per il Sud 2.0, a Napoli il 23/24 febbraio due giorni di dibattito e approfondimento sulle alternative per l’Europa a partire da Sud 

Farà tappa a Napoli il 23 e il 24 febbraio la Carovana per il Sud 2.0, organizzata dall’europarlamentare Eleonora Forenza (GUE/NGL) con il gruppo parlamentare europeo della Sinistra unita europea, e la collaborazione dei Giuristi Democratici e dell’Associazione Pixel.
Due giorni di dibattiti aperti a tutti/e e presentazione dei due dossier “Per un’Europa femminista. Prospettive di genere su politiche economiche e commercio internazionale” e “Repressione e diritto al dissenso”, a cura de il Salto.
La questione meridionale è stata storicamente tradotta nelle retoriche dell’arretratezza o di una necessaria modernizzazione, del ritardo o della lentezza, o interpretata in chiave neo-identitaria. Oggi, l’Europa meridionale e mediterranea è anche la posizione da cui ripensare il progetto europeo, rompendo la gabbia del neoliberismo su cui è fondata l’Ue. Il Sudèuropa è anche lo spazio in cui si sedimentano conflitti, resistenze, ribellioni e pratiche di autogoverno.
“Sudèuropa è un percorso politico di incontro e connessione fra esperienze sociali e politiche dell’Europa meridionale e mediterranea, promosso dal GUE/NGL, il gruppo parlamentare europeo della Sinistra unita europea” racconta l’eurodeputata Eleonora Forenza.
“Presenteremo i due dossier scritti insieme a esperte e esperti, associazioni e giornalisti sui temi della prospettiva di genere nelle politiche economiche e commercio internazionale, sulla repressione e il dissenso. Temi che riteniamo essenziali per ripensare l’Europa. Affronteremo i problemi del nostro territorio, i nodi della crisi e delle politiche europee di austerità che hanno danneggiato in questi anni il Sud Europa e il Mezzogiorno d’Italia; lavoreremo a connettere le soggettività protagoniste dei conflitti per il diritto al lavoro, per la difesa della scuola, dell’università e della ricerca pubbliche, per l’accoglienza di donne e uomini migranti e contro la nuova migrazione forzata di tante intelligenze dal Sud al Nord Italia e Europa. Porre oggi la questione meridionale come questione continentale significa pensare al Sud come luogo di soggettivazione politica nei conflitti e nelle resistenze, nelle pratiche di solidarietà sociale, nelle forme di autogoverno messe in atto nelle città ribelli; lavorare a connettere e a ricostruire un blocco sociale lì dove il capitalismo ha maggiormente lavorato a costruire disgregazione. Il Sud è la posizione politica da cui ripensare la “rivoluzione in Occidente” nello spazio euro-mediterraneo. Pensiamo che non si possa costituire un demos se non nella lotta di liberazione del neoliberismo. E qui sentiamo un nesso fortissimo fra la difesa e la piena attuazione della Costituzione nata dalla Resistenza e, dunque, la necessità di tornare partigiani e partigiane, e la costruzione di un movimento di massa di liberazione dal neoliberismo e contro le politiche di austerità: un movimento in grado di rivoltare l’Europa di Maastrischt e ridefinire il “significante-Europa”.”
PROGRAMMA

SABATO 23 FEBBRAIO

ore 09.30 Caffè di benvenuto
ore 10.00 Saluti di Elena Coccia, consigliera metropolitana di Napoli
ore 10.15 Introduzione di Eleonora Forenza, deputata europea Gue/Ngl

ore 10.30 Presentazione del dossier “Per un’Europa femminista. Prospettive di genere su politiche economiche e commercio internazionale”, a cura de il Salto
Modera: Roberta Paoletti, APA Gue/NglIntervengono:
– Elena Mazzoni, campagna Stop Ttip-Italia, autrice
Monica Di Sisto, campagna Stop Ttip-Italia, autrice
– Serena Fiorletta, AIDOS, autrice
– Giulia Zacchia, ricercatrice presso La Sapienza e collaboratrice di Minerva Lab – laboratorio su diversità e disuguaglianze di genere
– Amarilis Gutiérrez Graffe, console a Napoli della Repubblica bolivariana di VenezuelaDibattitoOre 13.30 Pranzo presso la foresteria del Museo MAMT

Ore 15.00 Prima Tavola Rotonda – Lavoro, salario, reddito.
Modera: Imma Barbarossa
Intervengono:
– Pietro Adami, Coordinamento Democrazia Costituzionale
– Barbara Pettine, femminista, attivista NonUnaDiMeno e Clap
– Riccardo De Angelis, lavoratori autoconvocati Rsu Cobas Tim
Claudia Candeloro, avvocata del lavoro

Ore 17.00 Pausa caffè

Ore 17.30 Presentazione del dossier “Repressione e diritto al dissenso”, a cura de il Salto
– Modera: Daniele Nalbone (giornalista, Il Salto)

Intervengono:
Italo Di Sabato, Osservatorio Repressione, autore
Sandra Berardi, associazione Yairahia, autrice
– Gabriella Guido, Campagna LasciateCIEntrare
– Nunzio D’Erme, promotore per un Movimento Antipenale
– Giovanni Russo Spena, Coordinamento Democrazia Costituzionale
Davide Falcioni, giornalista, Fanpage.it
– Paola Altrui, Giuristi Democratici
Cesare Antetomaso – Pagina, Giuristi Democratici

Dibattito

Conclude: Eleonora Forenza

DOMENICA 24 FEBBRAIO

Ore 9.30 Caffè di benvenuto

Ore 10.00 Seconda Tavola Rotonda – Questione meridionale europea vs federalismo differenziato
Modera: Rosario Marra (Prc Napoli)

Intervengono:
Marina Boscaino, portavoce nazionale Lipscuola
– Domenico Ciruzzi, avvocato, Presidente Fondazione Premio Napoli
Rosaria Galiero, consigliera Comune di Napoli, Napoli in Comune a Sinistra
– Enzo De Vincenzo, USB, appello Il Sud Conta
– Vincenzo Benessere, Massa Critica
Loredana Marino, segreteria nazionale Prc, resp. Mezzogiorno

Ore 13.00 chiusura dei lavori

 

Pagina Facebook dell’iniziativa

Categorie: Comunicati Stampa, Europa, Genere e femminismi, Migranti, Politica
Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

DIRETTA mobilitazioni ogni giorno a Santiago 15.11.19

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.