4 settimane per salvare i Kawahiva dell’Amazzonia da Bolsonaro

05.12.2018 - Survival

4 settimane per salvare i Kawahiva dell’Amazzonia da Bolsonaro

Cari amici,

restano solo 4 settimane per impedire il genocidio dei Kawahiva incontattati dell’Amazzonia.

È necessario adottare alcune misure cruciali per proteggere la loro terra prima che il neo-eletto presidente del Brasile Jair Bolsonaro entri in carica il primo gennaio prossimo. I funzionari sul campo incaricati di monitorare il territorio della tribù, inoltre, hanno bisogno del sostegno della polizia.

Ci aiuterete?

Due minuti del vostro tempo possono fare una differenza enorme per i Kawahiva. Sono costretti a vivere in fuga per sfuggire alle violenze dei taglialegna illegali che operano nella loro terra. Attacchi e malattie hanno già ucciso i loro famigliari, e i sopravvissuti rischiano l’estinzione. 

Ma se la loro terra sarà protetta, potranno prosperare. 

Nell’aprile 2016 – grazie alla pressione di sostenitori di Survival come voi – il Ministro della Giustizia brasiliano ha firmato il decreto di creazione di un territorio protetto per i Kawahiva.

Il decreto deve essere attuato prima che Bolsonaro cerchi di bloccarlo. Ricorderete certamente quello che ha detto qualche tempo fa: “Se diventerò Presidente, non ci sarà un solo centimetro in più di terra indigena!”.

Per favore invia subito una e-mail al Ministro della Giustizia del Brasile, prima che sia troppo tardi. Grazie.

Francesca Casella
Direttrice di Survival International Italia

————————

Copia-incolla nella tua email il testo proposto qui di seguito. Mandare un testo personale è ancora più efficace ma se non hai tempo, va benissimo anche il testo proposto da noi. E scrivi pure in italiano!

A: chefiadegabinete@mj.gov.brgabinetemj@mj.gov.br
Cc: presidencia@funai.gov.br
Ccn: info@survival.it (questo è facoltativo, ma è importante per il nostro monitoraggio)

Oggetto: Protezione per la terra dei Kawahiva entro il 2018

Egregio Ministro,

La esorto cortesemente a intraprendere nelle prossime settimane le ultime misure necessarie a proteggere la terra dei Kawahiva incontattati.

I Kawahiva sono uno dei popoli più vulnerabili al mondo. Gli attacchi dei taglialegna e degli allevatori illegali hanno già ucciso i loro famigliari, e adesso rischiano l’estinzione.

Al contrario, potranno prosperare se la loro terra – il territorio indigeno del Rio Pardo – sarà protetta come stabilito dalla Costituzione brasiliana e dal decreto firmato dal suo ministero nel 2016.

Chiedo a Lei e al Presidente del FUNAI di garantire il sostegno della polizia alle squadre del FUNAI che lavorano per proteggere quella terra, e di agire prontamente per ultimare la demarcazione del territorio dei Kawahiva entro il 2018.

Cordiali saluti.

Categorie: Comunicati Stampa, Popoli originari, Sud America
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


video 10 anni Pressenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.