Una scuola che si fa amare è possibile: abbiamo bisogno di educarci ed educare alla nonviolenza

08.11.2018 - Milano - Redazione Italia

Una scuola che si fa amare è possibile: abbiamo bisogno di educarci ed educare alla nonviolenza

Sabato 17 novembre 2018 dalle 12 alle 14

Casa Emergency, via Santa Croce 19, Milano

Bookcity 2018

Organizzato da Centro di Nonviolenza Attiva

Il ruolo dei genitori, dei docenti, di tutta la comunità educante è sempre più rilevante nei tempi a venire. Il compito è far sì che l’essere umano abiliti tutte le capacità che lo definiscono umano e nonviolento e che superi la dicotomia tra interiorità e esteriorità,  per porre fine all’attuale paradigma culturale patriarcale, prevaricatore e violento.

La scuola può essere la fucina di una società nonviolenta? Quali strumenti per educarsi ed educare ad una relazione generativa nonviolenta ed empatica? Una rete di scuole, docenti,  genitori, associazioni, educatori ed educatrici è già in moto con un progetto sperimentale in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Partecipano:

Gabriella Falcicchio, docente presso il dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università di Bari

Annabella Coiro, studiosa di educazione alla nonviolenza del Centro di Nonviolenza Attiva di Milano

Presenta: Emanuela Fumagalli, referente del progetto HumanZone

 

Categorie: Educazione, Europa, Nonviolenza
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


App Pressenza

App Pressenza

Diritti all'informAZIONE

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.