Interferenza sulla Libia: controvertice 11-13 novembre a Palermo

09.11.2018 - Redazione Italia

Interferenza sulla Libia: controvertice 11-13 novembre a Palermo
(Foto di Forum Antirazzista)

Interferenza sulla Libia
Guerra – diritti – solidarietà
PALERMO 11- 13 novembre

Il 12 ed il 13 novembre i leader dei più importanti paesi del mondo si incontreranno con l’intento di stabilizzare la situazione in Libia.
E’ successo già altre volte, tante, e tutte le volte gli interessi neo-coloniali di natura commerciale ed economica hanno guidato i leader occidentali.
Nessun riguardo al diritto di quell’area ad autodeterminarsi, ad utilizzare le proprie risorse, ma solo una volontà di ingerire per scopi propri, sulla testa del popolo libico e delle centinaia di migliaia di persone che si trovano in quel Paese esposte – ce lo dicono tutti i report di agenzie indipendenti – ad ogni tipo di abuso e di violazione dei diritti. Lo stesso approccio che ha fatto della Libia un pantano viene replicato eternamente.
L’Italia ha, in questi ultimi anni, una responsabilità particolare, che si affianca a quelle storiche, nell’aver tentato di esternalizzare le proprie frontiere, organizzando e finanziando i propri partner libici al fine di rendere impossibile l’attraversamento da parte dei migranti, che restano reclusi in quel paese in condizioni che abbiamo provato a denunciare durante il Tribunale dei Popoli dello scorso anno
(qua la sentenza http://www.tppsessionepalermo.it/tpp-sessione-palermo-sentenza/).

“Interferenza sulla Libia” è un controvertice, un’occasione per (contro)informarsi sulla situazione nordafricana, per confrontarsi con chi quel Paese lo conosce bene e con chi ha lavorato nell’ambito della salvaguardia dei diritti umani dei migranti che transitano dalla Libia per raggiungere le coste d’Europa.
“Interferenza sulla Libia” è un’occasione per discutere di libera circolazione, di sicurezza come valore che sta nei diritti e non nel controllo militare, di cooperazione internazionale e di come essa viene distorta nelle politiche internazionali; ma anche di salvataggio, soccorso e monitoraggio nel Canale di Sicilia, dove mentre si continua a morire sembra che l’interesse principale dei leader europei sia quello di evitare che ci siano testimoni.

PROGRAMMA IN VIA DI DEFINIZIONE

Domenica, 11.11.2018 – Santa Chiara

Ore 10-13

“Dal TPP alla conferenza sulla Libia”
A cura del CISS (Cooperazione Internazionale Sud Sud) – TPP-Tribunale dei Popoli

“La Libia dal 2009 al 2017”
A cura di Amnesty International

“La Libia di oggi”
Nancy Porsia, giornalista freelance e producer esperta di Medio Oriente e Nord Africa.

“La militarizzazione del Mediterraneo”
A cura dei comitati No MUOS

PAUSA PRANZO

Ore 15-18

“I Centri di detenzione in Libia”
A cura di MEDU e di altre organizzazioni (in via di definizione)

“Testimonianze dalla Libia”
A cura di Arci Porco Rosso

—————————————————————-

Martedi, 13.11.2018 – EX CHIESA DEI CROCIFERI VIA TORREMUZZA 28
Ore 16.30-19.00

“Salvataggio e Soccorso nel Mediterraneo, l’evoluzione della situazione nel Canale di Sicilia”
Partecipano organizzazioni ed enti che si occupano di salvataggio e soccorso in mare
(programma in via di definizione)

-Collegamento in Diretta dal Canale di Sicilia con la Nave Jonio del progetto Mediterranea

“Diritti umani e processo penale sul fronte della guerra alle migrazioni”
Fulvio Vassallo Paleologo

Conclusioni

Padre Alex Zanotelli

Per maggiori informazioni clicca sul link all’evento Facebook

Categorie: Diritti Umani, Diversità, Questioni internazionali
Tags: , , ,

Notizie giornaliere

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.


Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

App Pressenza

App Pressenza

Milagro Sala

Canale di youtube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.