Sanità di frontiera a Varese

01.09.2018 - Redazione Italia

Sanità di frontiera a Varese
(Foto di https://www.facebook.com/icoloridelmondovarese/)

Come spiegato nella pagina Facebook di ICare Travedona, Sanità di frontiera è un ambulatorio per migranti e senza fissa dimora, un progetto di assistenza sanitaria per persone non iscritte al Servizio Sanitario Nazionale.

Il progetto nasce dall’impegno di un gruppo di volontari e volontarie, medici, psicologhe, infermiere e accompagnatori che, con il sostegno di alcune associazioni varesine e delle ACLI, ha dato vita ad un esperimento di libera assistenza sanitaria ambulatoriale, di orientamento e/o accompagnamento verso i servizi sanitari pubblici o privati del territorio.

SDF è un progetto dell’associazione di volontariato “I COLORI DEL MONDO Onlus” . Nell’attuale sistema sanitario regionale, i migranti in attesa di regolarizzazione, esclusi dalle cure essenziali, sono esposti a rischi di complicanze e costretti ad uso improprio del Pronto Soccorso anche per le patologie più comuni

Dopo il difficile inizio del marzo 2009, l’attività di SDF si è stabilizzata ed è stata riconosciuta quale azione insostituibile ed utile, oltre che lodevole, dall’Azienda Ospedaliera e dall’ASL di Varese. A Varese e provincia, l’ambulatorio di Sanità di Frontiera offre ai migranti “irregolari” ed ai senza fissa dimora, il primo livello di cure mediche e psicologiche, farmaci e orientamento nel Servizio Sanitario Italiano: SDF di Varese ha lo scopo di creare un luogo sicuro e accogliente, l’accesso all’ambulatorio è libero e gratuito e non sono previste forme di identificazione obbligatoria degli utenti.

L’ambulatorio di SDF è attivo presso la sede delle ACLI di Varese, in Via Speri della Chiesa 9 il martedì e il venerdì dalle 18 alle 20.

Per comunicazioni ed eventuali appuntamenti telefonare al n° 329-0723770 negli orari di apertura, o scrivere a sanitadifrontiera@aclivarese.it.

Vengono organizzate periodicamente delle giornate di studio e approfondimento su temi legati al fenomeno migratorio, aperti a tutte le persone interessate e in particolare ai nuovi volontari.

In vista dell’ampliamento del progetto anche in altre città della provincia, si cercano volontari, collaboratori di supporto e addetti all’accoglienza degli utenti, ma anche professionisti della sanità, che desiderino entrare in contatto con il mondo ancora poco conosciuto della sanità dei migranti.

Si accettano donazioni di farmaci e di denaro. E’ possibile contribuire con un versamento sul c/c postale n°001017332675 intestato a I COLORI DEL MONDO Onlus, causale Progetto Sanità di Frontiera, oppure Bonifico sul conto Banca Popolare di Bergamo, IBAN IT70B0542810808000000047490 (le donazioni sono fiscalmente detraibili).

Categorie: Europa, Salute
Tags: , , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

maltepe escort