Consiglio Comunale di Milano approva mozione sul disarmo nucleare

02.05.2018 - Tiziana Volta

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

Consiglio Comunale di Milano approva mozione sul disarmo nucleare
Lamberto Bertolè, presidente Consiglio Comunale Milano, durante votazione

“Insieme tutto è possibile”. E’ quel che ho pensato ieri quando ho appreso dell’approvazione della mozione presentata in Consiglio Comunale a Milano sul documento Onu sul disarmo Nucleare.
La richiesta fatta dai Consiglieri Comunali di Milano appartenenti a vari schieramenti politici: PD, Sinistra per Milano, Lista Beppe Sala, Movimento 5 Stelle, Milano in Comune, è un invito al Sindaco, Beppe Sala e alla sua Giunta di“evidenziare al Governo Italiano, con la consapevolezza di considerare Milano una città di Pace (fa parte dei Mayor for Peace), l’importanza di sottoscrizione e ratifica del Trattato dell’Onu (sul disarmo nucleare a livello globale) affinché gli scopi e i principi della Carta di fondazione delle Nazioni Unite veda quanti più Paesi decisi a non abdicare al ruolo di custodi di pace, dell’ambiente e dell’umanità”.

 

Possono sembrare tematiche lontane da un Consiglio Comunale ma così non sono. Una città come Milano ha una sua tradizione di percorsi di Pace. Milano è città di accoglienza, con tutte le difficoltà che si possono incontrare data la sua grande estensione ma lo spirito è quello di accogliere chi viene da lontano in cerca di una vita dignitosa cercando di continuare a darla a chi già ci vive. Nel suo territorio stanno crescendo alcuni esemplari di Alberi della Pace di Nagasaki, sopravvissuti all’attacco atomico del 9 agosto 1945.

Il risultato di ieri è sicuramente un piccolo passo, ma significativo anche perché è il frutto di mesi di confronto tra le varie realtà associative nonviolente a livello nazionale, ma non solo. C’è stato un costante dialogo con chi è in consiglio comunale oggi, e con chi lo è stato per trovare modo di costruire un documento che potesse essere veramente l’espressione di un percorso di tutti, che continuasse quel che si era iniziato e aveva portato all’approvazione del Trattato in sede Onu il 7 luglio 2017, frutto della campagna di circa 468 associazioni di 101 paesi, coordinati dal ICANN, insignito del Premio Nobel per la Pace 2017, approvato 58 da Paesi e ratificato da 7. Milano che sia da stimolo (come si cerca da mesi con la campagna “Italia ripensaci”) per tanti altri comuni e che si arrivi anche da noi all’approvazione e ratifica di un documento fondamentale per la nostra stessa vita. Nel frattempo, noi continueremo nel nostro cammino di divulgazione e stimolo per creare sempre più una cultura di pace e di disarmo per un futuro veramente diverso dall’oggi soprattutto per i nati del presente, come è stato sottolineato anche ieri in aula.

Categorie: Europa, Pace e Disarmo
Tags: , ,

Newsletter

Inserisci la tua email qui sotto per ricevere la newsletter giornaliera.

Cerca

Il canale Instagram di Pressenza

Documentario: L'inizio della fine delle armi nucleari

Documentario: RBUI, il nostro diritto di vivere

Mobilitiamoci per Assange!

App Pressenza

App Pressenza

Canale di YouTube

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

Archivi

xpornplease pornjk porncuze porn800 porn600 tube300 tube100 watchfreepornsex

Except where otherwise note, content on this site is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International license.

maltepe escort